Pannelli fotovoltaici: tipologie e costi

I pannelli fotovoltaici sono diventati una soluzione per produzione e stoccaggio di energia pulita e rinnovabile. Occorre preventivamente valutarne la resa.

Pannelli fotovoltaici: tipologie e costi
Pannelli fotovoltaici: tipologie e costi
User Rating: 4.9 (9 votes)

pulsante

I pannelli fotovoltaici sono nati negli ultimi anni come una delle soluzioni ecologiche alla produzione di energia pulita e rinnovabile perchè sfrutta direttamente l’energia dei raggi solari, virtualmente inesauribili. Andiamo a scoprirne di più su tipologie, installazione e prezzi!

Generalmente composti da celle in silicio incapsulate di materiali plastici, i pannelli fotovoltaici vengono coperti da una sottile lastra di vetro per ripararli dal clima. Necessitano di un regolatore di carica, di una batteria e di un inverter. Ne esistono di vari tipi e modelli per una resa e un costo molto variabile.

Da sapere che ad oggi un impianto fotovoltaico medio non riesce a fornire un contributo energetico superiore al 25/30%, poco più se si usano impianti particolari specifici in zone ben predisposte. La copertura è generalmente totale solo per quanto riguarda il riscaldamento dell’acqua. In Italia, l’installazione di questi sistemi è spesso agevolata da regione e governo che mettono a disposizione fondi (fino al 50% della spesa complessiva) o detrazioni fiscali (al 36% dall’ irpef) per chi decide di avvalersi di pannelli fotovoltaici o pannelli termici proprio perché il vantaggio energetico non è ne immediato ne assicurato.

Il paragone tra vantaggi e difetti dei pannelli fotovoltaici deve far riflettere al fatto che il sistema è senz’altro una novità tecnologica da sfruttare e sulla quale continuare a studiare nel campo dell’ecologia, ma se destinato all’uso domestico in particolare è sempre bene valutare il rapporto costo/resa, spesso oggetto di controversie.

I vantaggi di questi sistemi non sono da sottovalutare:

  • recupero e stoccaggio di energia pulita e rinnovabile,
  • zero emissioni di anidride carbonica,
  • installazione possibile col fai da te in alcuni casi.

Tipologie di pannelli fotovoltaici:

Esistono tantissime tipologie di pannelli fotovoltaici, tutte con le loro caratteristiche, i loro pregi e i loro difetti. Per capire bene quale sia globalmente la più conveniente, e se non si è pratici, è indispensabile farsi aiutare da un professionista di fiducia o valutare vari preventivi.   Eccone tre:

Fotovoltaico amorfo: Il sistema usa il silicio sotto forma di un sottilissimo filo, detto “amorfo”. Dato il risparmio di materiale, il costo è minore. Inoltre, riesce a convertire l’energia solare anche con scarsa insolazione vantando un buon rapporto EROEI (rapporto tra le unità di energia prodotte dal dispositivo ed unità di energia spese per produrlo). Ma ha anche un rendimento più basso di quasi la metà rispetto ai pannelli normali. Per ottenere la stessa potenza, serve maggiore superficie impegnata.

Fotovoltaico ad inseguimento: Permette di massimizzare la resa grazie ad un software che calcola l’inclinazione dei raggi solari a tutte le ore e che adatta l’orientamento dei pannelli automaticamente tramite un motore mobile. A seconda del modello che può essere più o meno complesso, può rendere dal 20 al 30%. Per questo motivo è più costoso. Si riduce solo il costo della manodopera dal momento che risulta di facile installazione in fai da te.

Fotovoltaico ultima generazione: Caratterizzato da un basso costo di produzione, un alto indice EROI e un elevato rendimento, questo sistema è all’avanguardia. Il sottile strato di Tellururo di Gallio giustifica sia il costo basso che il rendimento maggiore, ma il sistema rimane penalizzato dall’elevato costo del Watt. Il pannello è interessante perché anch’esso, come il pannello ad inseguimento, recepisce costantemente i raggi solari grazie a particolari resine, eliminando il sistema elettromeccanico più ingombrante.

Pannelli fotovoltaici: l’installazione

Costa molto meno farsi un impianto di pannelli fotovoltaici da soli e oggi è possibile grazie non solo a numerosa documentazione tecnica adatta ma anche a corsi proposti da aziende o enti pubblici poco costosi (ca. € 85,00), talvolta gratuiti, per adeguarsi col fai da te.

Ma ovviamente, dal momento che la nostra scelta si ferma a modelli più complessi, possono essere necessari l’intervento e i consigli di professionisti che possono garantire il massimo della resa per un determinato modello.

Da sapere che per un sistema fotovoltaico domestico sono sufficienti solo tre pannelli a patto che siano ben esposti e che abbiano un’inclinazione adatta.

Pannelli fotovoltaici: il prezzo

Il prezzo di 3kW può aggirarsi intorno ai € 6500,00. Questa potenza corrisponde ad un impianto  di pannelli fotovoltaici sufficiente per una famiglia di 4 persone e copre in genere fino a 30 mq di superficie.

Il rientro dell’investimento, però, può avvenire dopo pochi anni, la resa rapportata al costo iniziale è inoltre condizionata dalle norme comunali o regionali che offrono più o meno agevolazioni o infrastrutture più o meno preparate ad accogliere questi sistemi .

Il costo di eventuale manodopera varia da tanti fattori che possono essere la tecnica di posa, la fornitura diretta o meno dei pannelli dall’impresa, la superficie da coprire… Per riuscire a risparmiare e sapere il costo esatto è bene richiedere più preventivi gratis e senza impegno alle ditte della propria zona e scegliere l’offerta migliore!

NOTA: tutte le informazioni, i prezzi, i costi da noi forniti hanno carattere puramente indicativo.

Ogni prezzo è variabile per condizioni economiche, di tempistiche, di mercato e di località.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti