Malta bastarda o cemento?

Malta bastarda o cemento? Due materiali per l'edilizia che si compenetrano e di grande valore, ma che hanno dei pro e dei contro.

malta bastarda o cemento
Malta bastarda o cemento?
User Rating: 0 (0 votes)

Il dilemma che può assalire chi si approccia al mondo della muratura e della piccola edilizia in genere è la scelta dei materiali idonei per la realizzazione di mura e intonaci, da realizzare exnovo o per restauri integrativi su strutture più vecchie o antiche. In questo articolo affronteremo “Il quesito malta bastarda o cemento?”, spiegando i pro ed i contro di questi materiali adatti per la costruzione e quando è opportuno servirsi dell’uno o è meglio impiegare l’altro.

 

 

Malta bastarda: pro e contro

La malta bastarda è una tipologia di malta che viene realizzata utilizzando calce e cemento come leganti nell’impasto, composto anche da sabbia e acqua. I componenti daranno un prodotto di facile realizzazione e lavorazione, con una robustezza di alta qualità.

I pro della malta bastarda sono:
Facilità di impasto, facilità di lavorazione; solidità e robustezza; grande impermeabilità che la rende adatta all’utilizzo all’interno e all’esterno; è molto economica; ha grande resistenza meccanica; rende al meglio i pregi dei due leganti utilizzati; è facilmente reperibile già premiscelata; consente un notevole risparmio di manodopera; è adatta alla realizzazione di nuove opere in muratura con tempi di essiccazione decisamente ridotti; perfetta per la realizzazione di murature anche portanti; idonea per costruzioni in zone sismiche; ottima per la sigillatura di tubazioni idrauliche o elettriche.

muretto malta bastarda

I contro della malta bastarda:
Non ci sono particolari controindicazioni nella malta bastarda se non una principale, che in Italia ha un grande riscontro oggettivo. La malta bastarda non è adatta per il restauro di palazzi antichi o semplicemente vecchi. Praticamente tutte le costruzioni dall’avvento del cemento armato in poi sono idonee, mentre tutto ciò che è riconducibile a prima, non può essere trattato con la malta bastarda.

I problemi evidenziati, purtroppo sbagliando sul campo, sono principalmente legati alla struttura in sé della malta bastarda. La sua robustezza e relativo maggior peso, ad esempio, ha causato una forte discrepanza in ambito di restauro di ambienti antichi. La presenza di malte secolari, integrate dalla malta bastarda ha prodotto un carico diverso sulla struttura muraria nata con principi meno evoluti, ma certamente più consoni all’epoca in cui sono stati creati, perfettamente in armonia con i materiali dell’epoca.

Dunque il maggior peso ha cambiato l’assetto del muro stesso, generando di conseguenza anche problemi di stabilità. Inoltre la sua diversa impermeabilità rispetto ai materiali di un tempo, che in altri casi è un valore aggiunto, nel caso di mura secolari ha creato cambiamenti di umidità e una reazione come efflorescenze di sali, in grado di rovinare gli elementi della muratura. In pratica le malte di calce antiche permettevano una traspirazione dell’umidità che a lungo andare andava ad intaccare la malta, e che poteva tranquillamente essere ripristinata con una reintegrazione di uguale tipologia di malta stessa.

Con l’avvento di malte cementizie come di fatto quella bastarda, l’umidità ed i sali rimangono all’interno delle mura poiché la maltà è certamente più impermeabile e non consente la naturale traspirazione. Perciò i sali di risalita invece di essere rilasciati verso l’esterno, hanno incominciato ad erodere i mattoni antichi, vera e propria struttura portante del muro stesso, creando non pochi disagi.

 

Cemento: pro e contro

Il cemento è un legante idraulico che ha come caratteristica la resistenza e la capacità di fungere da collante. In edilizia è definito cemento idraulico. Ne esistono di diverse tipologie, che vengono impiegate a seconda delle esigenze. Il più comune è il cemento Portland, largamente usato in ogni situazione edilizia.

I pro del cemento sono:
La caratteristica del cemento è la sua resistenza. Questo lo fa preferire ogni qual volta si decida di costruire qualcosa. La sua duttilità, inoltre, è il suo punto di forza. Dal cemento Portland, così denominato perché assomigliava nel colore alle rocce dell’isola di Portland, è possibile ricavare, con l’aggiunta di materiali quali il calcare e la calce, il cemento plastico che unisce la migliore plasmabilità alla presa decisamente più rapida.

Il cemento, grazie alla sua duttilità, può essere miscelato in molti modi diversi. Se ad esempio viene mischiato con sabbia e calce, darà origine alla malta bastarda. Se invece al cemento si unisce dell’acqua, ghiaietto e ghiaia, il risultato sarà il calcestruzzo, che è alla base di tutte le costruzioni.

posa cemento

I contro del cemento:
Il cemento in sé non ha e non dà particolari problemi, se non nell’utilizzo in alcuni campi. L’unico neo è che non si presta ad essere spalmato. Questo problema è stato facilmente arginato utilizzandolo come legante in diverse soluzioni.

L’utilizzo del cemento è poco adatto in occasione del restauro, come ampiamente detto in occasione della malta bastarda che è a base di cemento. In qualità di calcestruzzo, perciò cemento da costruzione, risulta essere dannoso per restauri su strutture antiche, poiché le grava di peso eccessivo. I recenti terremoti che hanno devastato l’Italia hanno messo in evidenza alcuni grossolani errori avvenuti in fase di reastauro e messa a punto antisismica, come ad esempio case completamente sbriciolate con il tetto quasi perfettamente intatto appoggiato su un cumulo di macerie.

L’eccessivo peso del calcestruzzo utilizzato per consolidare il tetto di una costruzione antica, non ha giovato al restauro complessivo del palazzo, determinando un’implosione delle strutture sottostanti.

 

Malta bastarda o cemento: come scegliere

La sceta di utilizzare la malta bastarda (miscela di cemento Portland, calce, sabbia e acqua) o il cemento Portland è dettato principalmente dalle esigenze.

La malta bastada è ottimale per intonaci di mura, interne ed esterne, e darà una resistenza elevata all’intera struttura muraria, fungendo da collante, sia come intonaco che tra i mattoni.

Il cemento, invece, come visto precedentemente viene usato nella tipologia Portland. Se miscelato con altri materiali, come ad esempio il calcare e la calce, potrà dare un prodotto plastico facile da plasmare e che garantirà una più comoda presa.

Se invece miscelato come calcestruzzo, che utilizza il cemento come legante, unito a strutture in acciaio, potrà diventare calcestruzzo armato (più conosciuto con la denominazione di cemento armato). In questo caso potrà essere utilizzato per strutture portanti quali pilastri e travi, che sono l’ossatura delle moderne costruzioni non soltanto abitative.

 

Malta bastarda e cemento: a chi rivolgersi?

Per acquistare la malta bastarda o cemento è opportuno rivolgersi a ferramenta specializzati in edilizia. Inoltre ci sono aziende rivolte alla vendita di materiali per l’edilizia, spesso nelle aree dei grandi centri commerciali, che vendono ogni tipo di materiale oltre che gli attrezzi adatti per trattarli.

Dal canto nostro consigliamo sempre di verificare in rete la possibilità di acquistare ogni tipo di materiale che può fare al caso nostro. In più il web è sempre un nostro valido alleato perché ci permette di confrontare soluzioni di ogni tipo, anche offerte alle quali non avevamo pensato.

 

Malta bastarda o cemento: come risparmiare

Per l’acquisto della malta bastarda o cemento è possibile verificare se i singoli elementi non miscelati possano essere un fattore di risparmio. Tuttavia i prodotti di cui abbiamo bisogno non sono particolarmente costosi, persino nella comoda soluzione preconfezionata che prevede tutti i componenti miscelati e pronti all’uso.

Dunque ciò che ci conviene fare è sempre vedere se il tempo risparmiato nell’amalgamare le dosi sia poi effettivamente un fattore da sottovalutare, visto l’eventuale risparmio assai ridotto. Tuttavia consigliamo sempre di avvalersi del web, che può diventare un mezzo davvero interessante per fare un’utile comparazione di prezzi e consentirci così la possibilità di valutare il risparmio che vorremmo, senza abbassare la qualità.

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti