Macchine da caffè manuali, quale scegliere?

Vuoi un caffè perfetto curato in ogni dettaglio? Le macchine da caffè manuali ti permettono di personalizzare il tuo caffè. Scopri con noi quale scegliere!

macchine da caffè manuali quale schegliere
Macchine da caffè manuali, quale scegliere?
User Rating: 5 (1 votes)

In Italia, si sa, quando si tratta del caffè si parla di un must su cui non sono ammessi scherzi. E’ molto raro, infatti, trovare fra i nostri connazionali qualcuno che non ami il piacere di gustarsi un bel caffè, soprattutto in alcuni momenti della giornata.

Che sia al mattino appena svegli, che sia la giusta conclusione di un pranzo, che sia il break a metà mattinata o pomeriggio, un buon espresso è quasi sempre presente nel quotidiano di tutti noi.
Proprio per questo le ditte produttrici di macchine da caffè hanno messo sul mercato una innumerevole gamma di modelli, con caratteristiche e funzionalità diverse, in modo da poter accontentare tutti e soddisfare le esigenze di ognuno.

 

 

Tipologie delle macchine da caffè

 

Tutte le moderne macchine da caffè sono in grado di fare un buon espresso, ma ogni tipo ha determinate caratteristiche che possono meglio adattarsi ai bisogni di chi le deve utilizzare.

Fra queste, le macchine da caffè automatiche sono fra le più sofisticate e con un meccanismo più complesso rispetto ad altre, perché al loro interno presentano anche un macina caffè e la possibilità di pressare e dosare la polvere secondo i livelli impostati dall’utente.
Da una parte il loro costo è più elevato rispetto ad altri tipi di macchina, ma dall’altra – nel tempo – consentono un risparmio economico, dato che il caffè viene acquistato in chicchi.caffè realizzato con una macchinetta manuale

Fra le più gettonate troviamo le macchine a capsule, che, grazie alle dimensioni ridotte, alla praticità di utilizzo e ad un ottimo rapporto fra qualità e prezzo, trovano larga diffusione nelle abitazioni e in molti uffici.
Il loro punto di forza è dato dalla garanzia che il caffè è sempre e costantemente buono, proprio perché all’interno di ogni capsula è dosato e pressato al punto giusto.
L’aspetto poco piacevole è dato invece dal costo delle capsule stesse, che varia dai 35 ai 45 centesimi, anche se ultimamente stanno spopolando sul mercato le versioni compatibili ad un prezzo decisamente più vantaggioso.

Un tipo di macchina che sta cadendo in disuso è quella a cialde, un po’ perché non garantisce un caffè buono e cremoso come ad esempio quella a capsule, un po’ perché in molte macchine manuali è presente un adattatore che permetta l’utilizzo sia della polvere sia della cialda.
Questo tipo di macchina sta quindi perdendo terreno a vantaggio delle altre, nonostante finora fosse stata un acquisto conveniente, soprattutto per il prezzo molto contenuto delle cialde.

Per chi invece predilige l’espresso fai da te e la libertà di scegliere la polvere da usare la macchina da caffè manuale è l’ideale.
In questo caso si unisce la possibilità di utilizzare il caffè che si desidera, proprio come se si usasse una normale moka, alla praticità, con il risultato di ottenere un espresso intenso e cremoso.

 

 

Caratteristiche delle macchine da caffè manuali

 

La scelta del tipo di macchina di solito viene fatta in base a determinati requisiti che meglio si sposano con le esigenze che si hanno per quanto riguarda gusto, praticità e risparmio economico.
Ma una volta individuata la tipologia, è importante tener conto delle diverse caratteristiche che presentano i vari modelli reperibili in commercio.

macchina caffè manualeIl primo aspetto a cui va prestata molta attenzione riguarda i materiali con cui è costruita la macchina da caffè manuale. Un prezzo molto basso e una marca sconosciuta potrebbero rappresentare dei campanelli di allarme, perché in questo caso è molto probabile che i rivestimenti interni della macchina siano realizzati con materiali scadenti, comportando così un notevole rischio che nel giro di un paio di anni non la si possa più utilizzare.

Fra le più resistenti e più refrattarie all’accumulo di calcare ci sono quelle con la caldaia in acciaio inox e alluminio. Altro elemento importante è la pressione, perché la buona riuscita di un caffè è data proprio dalla pressione che spinge l’acqua calda nel filtro.

Il minimo per una buona macchina sono 12 bar, ma in genere i modelli più diffusi nelle abitazioni hanno una pressione che si aggira intorno ai 15 bar.

Per ottenere un caffè con una buona crema, poi, bisogna tener conto del portafiltro. Ne esistono di due tipi, quello pressurizzato e quello non pressurizzato. Il primo ha in dotazione un dispositivo che consente l’erogazione del caffè solo al raggiungimento della pressione ideale, garantendo così una buona cremosità. In alcuni modelli il portafiltro ha una valvola separata removibile, nel caso in cui si preferisca la versione non pressurizzata. Il vantaggio in questo caso è dato dal poter ottenere una buona crema anche in caso di macinatura non proprio ben fatta; bisogna però stare attenti a non utilizzare portafiltri di scarsa qualità, altrimenti il risultato che si raggiunge è esattamente l’opposto.

Il portafiltro non pressurizzato è quello che si trova in tutte le macchine manuali dei bar e viene utilizzato da mani esperte, in grado da sole di garantire un espresso intenso e cremoso.

Altro fattore che può aiutare nella scelta del modello di macchina da caffè manuale è la dotazione di filtri aggiuntivi. In genere vengono forniti per preparare caffè in dose singola, o doppia e, in alcuni casi, con l’adattatore per la cialde.

Anche la capacità del serbatoio è importante: l’ideale per permettere la preparazione di più caffè è che possa contenere uno o due litri di acqua.

 

 

Macchine da caffè manuali: i migliori modelli

 

Fra i numerosi modelli presenti in commercio è difficile riuscire ad individuare quello che meglio si può adattare alle nostre esigenze. Il rischio di confondersi fra le migliaia di informazioni sulle varie caratteristiche di ogni macchina è davvero alto.

Un buon aiuto ci viene incontro dal web dove si possono trovare le recensioni da parte dei clienti che hanno già acquistato alcuni modelli e ne valutano le prestazioni.

Secondo le opinioni degli acquirenti troviamo ai primi posti di un’ipotetica classifica la Saeco Poemia Macchina Espresso Manuale.
Fra le caratteristiche principali vengono sottolineati la caldaia in alluminio, il filtro crema pressurizzato (per garantire una buona crema densa e deliziosa), la pressione della pompa a 15 bar che mantiene intatto l’aroma del caffè, la facile accessibilità di tutti i contenitori, il pannarello per un ottimo cappuccino, il pratico ripiano appoggiatazze, la modalità stand-by dopo un’ora che consente di ottimizzare l’efficienza energetica.

Subito a ruota troviamo delle ottime recensioni per la De’ Longhi macchina per caffè espresso manuale, con classe di efficienza energetica A. Qui è presente un portafiltro professionale, con finiture in alluminio e 3 filtri in dotazione, uno singolo, uno doppio e uno per cialde, tutti riposti in un pratico vano portaccessori. L’erogatore per l’acqua calda è snodabile e ha 360° di flessibilità, dando anche la possibilità di scegliere se scaldare semplicemente il latte o sfruttare due livelli di schiuma. Ha un sistema elettronico di autospegnimento dopo che sono trascorsi nove minuti dall’ultimo utilizzo.

Al terzo posto fra le preferenze degli acquirenti c’è la De’ Longhi Dedica, con erogatore per cappuccino regolabile, un appoggiatazze, anch’esso regolabile, il vassoio raccogli gocce e il ripiano scalda tazze.

Sempre della De’ Longhi è il modello successivo, l’EC 156.B, che ha il portafiltro con la doppia funzione brevettata, sia per le cialde, sia per il caffè macinato. Il pannarello girevole permette di preparare la schiuma per fare un ottimo latte macchiato o un cappuccino molto cremoso. Presenta un indicatore luminoso di accensione e spegnimento, una vaschetta raccogli gocce estraibile e la funzione di stand-by.

Anche la Gaggia propone sul mercato un modello di macchina per caffè manuale che incontra il favore dei clienti. Si tratta del modello RI8427/11, realizzato in acciaio inossidabile e ABS e di dimensioni ridotte per un comodo e pratico utilizzo anche in spazi ristretti. La lancia per il vapore è in acciaio inox, il serbatoio è estraibile e il supporto del filtro sotto pressione è perfetto per creare un’ottima crema.

Ultima di questa lista, ma non nell’indicie di gradimento, date le sue numerose caratteristiche che garantiscono notevoli prestazioni, è la Sirge CREMAEXPRESSO-C. Con pressione a 15 bar e caldaia da 850 watt, questo modello è dotato di due filtri aggiuntivi, per uno o due caffè, oltre al regolatore del vapore per montare la panna con il beccuccio dell’erogatore che si pulisce con estrema facilità. L’autospegnimento entra in funzione trascorsi 25 minuti dall’ultimo utilizzo.
Il vassoio per appoggiare le tazzine ha il raccogligocce estraibile, in modo da garantire una facile e pratica pulizia. Dall’utilizzo semplice e intuitivo, e con un prezzo competitivo rispetto alle prestazioni elevate, questa macchina è dotata anche di filtro pressurizzato, per assicurare un ottimo caffè, intenso e cremoso.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti