Installare una stufa a pellet

Installare una stufa a pellet non è sempre facile come vogliono farci credere... Ma seguendo i giusti accorgimenti si può arrivare ad un buon risultato.

Stufa a pellet
Installare una stufa a pellet
User Rating: 4.9 (5 votes)

pulsante

“Fuoco di paglia poco dura…

fuoco di stufa serata sicura…”

Le stufe a pellet vengono descritte erroneamente come non aventi la necessità di alcuna canna fumaria. Questo non è del tutto vero in quanto in ogni caso risultano indispensabili i fori di ventilazione per stufe a pellet che possano, sia espellere l’aria calda che circola nella stanza, sia eliminare i fumi che inevitabilmente si verranno a creare, anche se in quantità notevolmente minori rispetto ad un camino o una stufa a legna. Installare una stufa a pellet non è un gioco da ragazzi! Consigliamo sempre di lasciare che sia un tecnico specializzato ad occuparsene, con edilnet.it potrai confrontare gratuitamente più preventivi da ditte della tua zona e riuscirai a risparmiare!

E’ importante informarsi dalla ditta che  produce stufe a pellet o dal libretto tecnico su quali siano le tecniche specifiche di montaggio del modello scelto e soprattutto quali siano le esigenze di ventilazione e aerazione. Spesso differiscono a seconda del modello o della marca.

Non seguire queste precauzioni nell’installare una stufa a pellet comporta per una persona non qualificata di incorrere in problemi tecnici e di perdere anche ogni “diritto” per quanto riguarda la garanzia.

Conviene richiedere un preventivo all’impresa più vicina a casa CLICCANDO QUI,

fori di ventilazione stufe a pellet

Conviene preferire, quando possibile, modelli di marca e non troppo complicati per quanto riguarda l’installazione e l’utilizzo.

Un metodo standard per installare una stufa a pellet:

Bisogna per prima cosa seguire qualche accorgimento utile:

-scegliere bene dove posizionare la stufa in quanto determinerà la resa massima che si vuole ottenere. Più centrale sarà lo spazio espositivo della stufa, maggiore lo spazio della casa che verrà riscaldato; un posto centrale, inoltre, è preferibile perché contiene più ossigeno necessario alla combustione.

-attenzione al pavimento: averlo in legno o parquet è rischioso perché infiammabile. In questo caso, realizzate un piano di cemento o mattoni a circa 1 metro dal pavimento per sicurezza.

-verificare anche che il tubo di scarico non presenti particolari “curve” o “restringimenti”, perché questi rallenterebbero, pericolosamente, l’uscita dei fumi.

A questo punto possiamo cominciare ad installare una stufa a pellet. Per farlo, dobbiamo sistemare ben due tubazioni: una per lo scarico dei fumi e l’altra per permettere alla stufa di prendere aria, necessaria per la combustione.

  • La “presa d’aria” va realizzata, tramite un buco da fare dietro la stufa, che uscirà addirittura all’esterno, dove dovremo proteggerlo con una griglia di metallo.
  • Per installare la “canna fumaria”, invece, utilizziamo una tubazione abbastanza lunga. Sarebbe meglio farlo passare nel muro dietro la stufa, per fare ciò sarà sufficiente fare un “segno” (con martello e scalpello) e chiudere successivamente con il cemento. In questo modo si potrà nascondere l’antiestetica canna fumaria.
  • La tubazione per lo scarico dei fumi sarà preferibilmente di acciaio e a perfetta tenuta, in questo modo garantiranno un maggior “tiraggio” dell’aria. Secondo le nuove norme, la canna fumaria dovrà arrivare sopra il tetto.

Se avete la fortuna di possedere una casa che veniva già riscaldata in precedenza da una stufa a legna o a carbone, dovrebbe già essere dotata di canna fumaria. Vi risparmiate il lavoro!

In compenso, se l’abitazione è particolarmente vecchia è meglio non fidarsi e utilizzare la canna esistente solo come “passaggio” per quella nuova poiché potrebbe avere fori che causerebbero gravi danni.

Con questi brevi e utili accorgimenti potremo installare la nostra stufa a pellet in tutta sicurezza e godere di una buona temperatura, gradevole e particolarmente economica.

Non dimenticate di rivolgervi ad un professionista se non vi sentite abbastanza sicuri CLICCANDO QUI.

In tutti i casi il risultato finale dovrebbe essere questo :

fori di ventilazione stufe a pelletQuanto costa realizzare i fori di ventilazione e di aerazione per stufe a pellet?

Calcolando la manodopera ( almeno un operaio per un giorno), la spesa si aggirerà intorno ai € 300,00 per installare una stufa a pellet.

Il materiale necessario, come i tubi, può essere compreso o meno nel prezzo, è importante farsi fare dei preventivi della spesa totale per non incorrere in spiacevoli sorprese. Comunque l’ eventuale costo ulteriore per i tubi va calcolato in base ai metri necessari ed anche alla difficoltà di portarli fuori e fin sopra il tetto, nel caso in cui la posizione della stufa sia poco pratica.

Inoltre, praticare i fori necessari potrebbe rovinare i rivestimenti delle pareti. Alcune imprese rimetteranno tutto in ordine, ma alcune chiederanno un supplemento ed anche questo deve essere chiaro dal preventivo iniziale.

Pellet, costi e offerte

Un ultimo aspetto da considerare, quando si decide di installare una stufa a pellet, è quello relativo al costo del combustibile: il pellet. Questo materiale è ricavato dagli scarti di lavorazione del legname: questi residui di legno vengono polverizzati, essiccati e compressi in modo da ricavare i cilindretti di pellet che tutti conosciamo.

In generale, il costo di una singola confezione da 15 Kg di pellet è, orientativamente, di 5,00 €. A questo proposito abbiamo selezionato alcune offerte presenti online relative alla fornitura di pellet: speriamo vi possano essere di aiuto.

Pellet NORICALOR – pellet austriaco realizzato con legno di abete, vanta la certificazione En-Plus. Quest’offerta si riferisce a una fornitura di 72 confezioni da 15 Kg.

Pellet italiano di puro faggio – prodotto completamente italiano di ottima qualità (residui in ceneri inferiori all’1% e potere calorifico di 5 Kwh). Questa fornitura di un bancale da 25 confezioni di 15 Kg appare particolarmente conveniente visto l’ottimo rapporto fra qualità e prezzo.

Pellet Mak Holz 100% abete bianco – Offerta relativa alla fornitura di un bancale da 25 sacchi di 15 Kg di pellet realizzato in puro abete bianco austriaco. Anche questo pellet può vantare la certificazione En Plus A1 A2.

Pellet canadese d’abete rosso e bianco – Ottimo prodotto realizzato con una miscela di legni d’abete. La buona efficienza termica e l’ottima combustione di questo pellet, rendono questa offerta particolarmente conveniente.

NOTA: tutte le informazioni, i prezzi, i costi da noi forniti hanno carattere puramente indicativo.

Ogni prezzo è variabile per condizioni economiche, di tempistiche, di mercato e di località.

 

 

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti