Igiene e pulizia della casa: i 4 punti fondamentali

Igiene e pulizia della casa: scopri tutti i trucchi per avere una casa sempre pulita e brillante!

Igiene e pulizia della casa: i 4 punti fondamentali
Igiene e pulizia della casa: i 4 punti fondamentali
User Rating: 4.1 (3 votes)

Scegliere come prendersi cura della propria casa significa investire sulla qualità della propria vita, sulla salute dei propri familiari, sul comfort quotidiano e, non ultimo, sulla durata dei materiali che la compongono, tra pavimenti, parati, arredi e quant’altro. Ecco perché è così importante procurarsi i prodotti giusti, operando sapientemente, superficie per superficie, in maniera oculata e consapevole.

Punto 1: gli strumenti giusti

Che ci si affidi ad un’impresa di pulizie, ad una colf fidata o alle proprie mani, è fondamentale conoscere quali sono gli step irrinunciabili attraverso i quali orientarsi, per evitare che si commettano errori ai quali, a volte, non c’è rimedio. Ma, ancor prima di questi, bisogna procurarsi i dispositivi e gli strumenti giusti per poter stendere il proprio programma di pulizie.

Andando per punti, bisogna munirsi di:

  • Guanti. Che si utilizzi una tipologia monouso o meno, l’importante è che le mani siano sempre protette, per evitare che restino troppo a lungo a contatto con acqua, agenti chimici e sporco.
  • Prodotti specifici. Tutti gli ambienti ed i materiali presentano esigenze diverse; dimenticarlo significa metterli a repentaglio.
  • Elettrodomestici idonei. Sicuramente è l’aspetto più “costoso” dell’intera faccenda che rappresenta nell’effettivo, però, un vero e proprio investimento sulla propria vita.
  • Panni, secchio, spugne e sacchetti. Dove non arriva la potenza aspirante del giusto elettrodomestico, sicuramente arrivano acqua e olio di gomito.

Una volta messo in sesto il proprio “arsenale” si può procedere a stendere un programma di pulizie da rispettare, in modo che si inserisca a pennello nella propria routine senza alcuna fatica e scongiurando eventuali imprevisti.

 

Punto 2: il programma

fare la lavatriceUn buon programma settimanale o mensile si disegna intorno alla propria vita ed ai propri impegni: c’è chi è più libero nel weekend e chi in alcuni giorni feriali, chi preferisce sistemare casa nelle prime ore del mattino e chi il pomeriggio; addirittura, le più “notturne” preferiscono azionare la lavatrice nelle ore più buie per risparmiare sulla bolletta della corrente elettrica ed avere la comodità di stendere, poi, il bucato, al primo sole del mattino.

Insomma, la parola chiave, in questo frangente, è “personalizzare” perché ogni donna conosce perfettamente le proprie esigenze ed i propri impegni.

Un consiglio generale, però, è quello di sistemare una stanza al giorno, in caso si viva in una dimora piuttosto spaziosa, e di porre l’attenzione, invece, quotidianamente su bagno e cucina, che sono gli ambienti maggiormente legati alla salute e all’igiene, oltre che quelli più frequentati da tutta la famiglia.

Chi possiede anche spazi esterni, come balconi, giardini e terrazzi, può pensare ad una pulizia approfondita più diradata, rispetto agli interni di casa, a meno che, ovviamente, non si possiedano animali da compagnia: in quel caso tutto cambia a seconda delle abitudini dei propri amici pelosi!

 

Punto 3: la scelta dei dispositivi e degli elettrodomestici

Abbiamo anticipato che una corretta pulizia della casa passa anche attraverso gli elettrodomestici e gli strumenti giusti.
In effetti, se una classica e “vintage” scopa può aiutare a effettuare rapide e improvvise pulizie-flash, una scopa elettrica può davvero rivoluzionare la vita effettuando anche una spesa minima, riuscendo a mantenere il pavimento (e non solo) pulito più a lungo e più profondamente.

follettoSe tutto questo, poi, viene affiancato dalla potenza di un aspirapolvere professionale di ultima generazione, si potrà avere la certezza di mantenere la casa non solo perfettamente pulita ed in ordine, ma anche igienizzata. In commercio ne esistono di tantissime tipologie, a seconda dell’utilizzo che se ne vuole fare e del budget che si ha a disposizione, ma un buon consiglio da seguire può essere quello di affidarsi a dispositivi che funzionino senza vapore ma soltanto grazie ad una energica potenza aspirante, coadiuvata da un accumulo dello sporco in sacchetti: gli aspirapolvere senza sacco, infatti, sono provvisti di vani da svuotare, mansione che può risultare poco piacevole, decisamente ancora meno igienica e, oltretutto, fastidiosa, soprattutto per chi soffre di allergie alla polvere.

Volendo citare un marchio per tutti, sicuramente l’azienda tedesca Vorwerk offre un vasto campionario di scelta, nonché la possibilità di acquistare elettrodomestici usati e ricondizionati, quindi rimessi pari al nuovo, oltre a pezzi di ricambio e sacchetti, su siti partner di e-commerce seri ed affidabili, che mettono a disposizione tutto ciò di cui si può avere bisogno, inclusi, ovviamente, i sacchetti Folletto, che sono gli elementi che vanno cambiati con più frequenza e che, quindi, conviene avere sempre di scorta.

Uno di questi siti seri ed affidabili è senza dubbio www.puliremeglio.it, azienda leader del settore.

 

Punto 4: i rimedi della nonna

Non solo la tecnologia, però, ci torna utile. In quest’era super-tech e digitale non bisogna assolutamente dimenticare i consigli che si tramandano di madre in figlia da generazioni e che restano utili, definitivi ed anche economici!

Qualche esempio?

L’aceto bianco è utile per rimuovere il calcare dall’acqua utilizzata dalla lavatrice per lavare il bucato. Inoltre, può tranquillamente essere sostitutivo dell’ammorbidente e non lascerà alcuna traccia (nemmeno di odori): provare per credere! Combinato con altre sostanze si rivela anche un ottimo disgorgante per tubi (portato ad ebollizione e alternato con sale grosso), un perfetto elimina-odori per chi vive con animali da compagnia oltre che, insieme al bicarbonato, un perfetto disincrostante, antimuffa e smacchiante per divani, tappeti e vestiti. L’importante è ricordare che, per alcune superfici delicate, potrebbe risultare corrosivo per cui vale la pena utilizzare anche altri prodotti (come l’olio per pulire e nutrire il legno o l’alcol per vetri e schermi di monitor e Tv).

Insomma, con pochi accorgimenti ed una spesa ridotta all’osso, l’organizzazione della propria casa può diventare una semplice routine da incastrare e, quasi, dimenticare, all’interno della propria vita!

 

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti