Garage in legno: cosa sapere?

Garage in legno: perché sceglierlo e quali sono i permessi necessari per poterlo costruire. Una guida completa per fare chiarezza su costi e vantaggi.

Uno splendido garage in legno.
Garage in legno: cosa sapere?
User Rating: 5 (1 votes)

 

Garage in legno: perché sceglierlo e quali sono i permessi necessari per poterlo costruire senza andare incontro a illeciti o sanzioni. Una guida volta a fare chiarezza su quelli che sono costi e vantaggi di un garage in legno e sui professionisti a cui rivolgersi per risparmiare sul prezzo finale senza rinunciare alla qualità dei materiali e della struttura.

 

Perchè un garage in legno?

Quali sono i vantaggi legati alla realizzazione di un garage di legno? È davvero una buona alternativa al “classico” in muratura? Ebbene, prima di rispondere a queste domande, ovviamente non potete non tenere conto delle vostre necessità (economiche, pratiche etc.). Se tra le soluzioni che state valutando c’è però quella del garage in legno, allora potrebbe tornarvi utile conoscere, prima del tempo, quelli che sono i vantaggi tipici di questo genere di materiale e garantiti sempre a coloro che lo scelgono.

Prima di tutto il legno, soprattutto in edilizia, è un materiale molto apprezzato dagli addetti ai lavori e quindi sempre fortemente consigliato agli acquirenti. Il motivo? Leggerezza e resistenza sono qualità che alla fine riescono sempre a mettere d’accordo tutti (esperti e meno esperti). Il legno, inoltre, è un ottimo isolante, sia termico che acustico. Esso, dunque, sarà in grado di proteggere meglio l’ambiente da rumori esterni e da sbalzi di temperatura improvvisi. Questo vi permetterà alla fine di risparmiare anche sul costo della bolletta, perché l’ambiente non sarà mai troppo caldo o troppo freddo (quindi non avrete bisogno di ricorrere a fonti di calore terze o a condizionatori d’aria per far fronte a questo genere di problemi).

Un garage in legno, proprio per i motivi appena elencati, potrebbe essere una soluzione perfetta per chi per lavoro, hobby o qualsiasi altra evenienza passa molto tempo in garage e, pertanto, è intenzionato a ottimizzare le sue prestazioni partendo proprio dal proprio comfort personale. Allo stesso modo, inoltre, questo materiale risulterà essere perfetto per chi, anche non passando molto tempo in garage, aspira a investire i propri soldi in un progetto valido, duraturo nel tempo e, soprattutto, all’altezza delle proprie aspettative.

 

Realizzare un garage in legno: quali permessi?

Per individuare con precisione i permessi che vi servono per la realizzazione di un garage in legno dobbiamo partire facendo una distinzione, ovvero quella tra garage in legno prefabbricato e garage in legno di nuova costruzione.

Quello che dovete sapere prima di tutto è che, in entrambi i casi, il testo legislativo di riferimento e il cosiddetto Testo Unico in Materia Edilizia (ovvero il D.P.R. n. 380 del 2001). Le legge, però, nel caso di garage in legno prefabbricati stabilisce che, per procedere con la loro installazione, l’autore dell’opera deve essere in possesso dei relativi permessi concessi dal Comune. Oltre che la consultazione del Testo Unico sopra citato, dunque, dovrete anche tenere conto della normativa emanata dal Comune di residenza.

Se le disposizioni dell’amministrazione comunale competente sono diverse rispetto al DPR 380/01, allora è a queste che dovrete rifarvi. In caso contrario invece, se nulla di diverso è imposto dal Comune, per l’installazione a norma di legge di un garage in legno prefabbricato vi basterà presentare agli uffici preposti una relazione tecnica dove, per la precisione, dovrete: descrivere l’opera che avete intenzione di realizzare e allegare una planimetrica del progetto (con esplicazione di grandezze, collocazione della struttura, estensione della superficie etc.).

Un garage in legno costruito di sana pianta, invece, dovrà rispettare quanto imposto dalla legge in materia di opere di nuova costruzione. Gli interessati, quindi, dovranno richiedere al proprio comune il Permesso di Costruire ed eventualmente presentare qualsiasi altra autorizzazione imposta dai regolamenti locali o municipali.

Un garage in legno prefabbricato.

 

 

Garage in legno: le tipologie

Di garage in legno, come anticipato sopra, è possibile subito distinguere due grandi macrocategorie, ovvero: quelli prefabbricati e quelli di nuova costruzione. All’interno di questi due gruppi, però, è altrettanto possibile individuare diverse tipologie di garage in legno.

Al di là di una prima differenziazione per dimensioni, per cui in commercio è possibile trovare garage in legno di grandi, piccoli e di medie dimensioni, tanti e vari sono i tipi di legno, le strutture e le costruzioni che si possono oggi comprare. Garage in legno Gamache, garage in legno Flodeal, garage in legno Koski, garage in legno aperti, con porte scorrevoli e/o automatiche, avrete davvero l’imbarazzo della scelta prima di procedere con il vostro acquisto.

 

Garage in legno: a chi rivolgersi

Esclusi i garage in legno di nuova costruzione (per cui solitamente è richiesto l’intervento di un’impresa edile o di qualcuno esperto nel settore) per comprare un garage in legno prefabbricato vi basterà rivolgervi ad uno dei tanti rivenditori specializzati nella vendita di arredamento e cose per la casa.

Sia nei negozi fisici che online troverete tutto quello di cui avrete bisogno e, grazie all’ampia offerta, avrete sempre l’opportunità di scegliere tra tantissimi modelli di garage in legno. In caso di dubbi o perplessità potrete sempre farvi aiutare da chi prima di voi ha acquistato il prodotto (per esempio valutando le recensioni degli utenti online o chiedendo consigli e pareri ad amici e conoscenti esperti della materia) oppure farvi aiutare da un esperto. In questo modo sarà molto più semplice per voi decidere dopo aver sentito e valutato i pro e i contro di ogni soluzione.

 

Garage in legno: quali i costi?

Ad influenzare il prezzo finale, principalmente, saranno la qualità dei materiali (se il legno cioè è più o meno grezzo o pregiato), le dimensioni della struttura e la particolarità/complessità del progetto.

Tutte queste varianti, però, potranno essere adattate facilmente alle vostre esigenze. Fissato  un budget minimo di spesa, infatti, non vi resterà che scegliere, tra le varie alternative messe a vostra disposizione, il progetto di garage in legno che più soddisferà le vostre richieste. In linea di massima, però, dovete sapere che vi è un prezzo minimo sotto il quale, solitamente, è difficile che voi troviate un garage in legno di buona qualità.

Un garage di questo materiale, difatti, non costa mai meno 220/250 euro. Queste cifre, inoltre, possono aumentare vertiginosamente ed arrivare anche a superare i 15 mila euro in caso di strutture di grandi dimensioni e/o superaccessoriate. Il range di spesa, dunque, è molto ampio, starà a voi decidere dove collocare il vostro investimento.

 

Un garage in legno coibentato.

 

Garage in legno: come risparmiare?

A prescindere che voi siate disposti o meno a spendere tanto per il vostro garage in legno, quello che sicuramente più vi interessa è investire in un progetto che sia conveniente soprattutto in termini di rapporto qualità – prezzo. Risparmiare infatti non vuol dire puntare solo al costo più basso, al contrario, vuol dire acquistare un prodotto che, rispetto a quello che la concorrenza offre a parità di prezzo, risulterà essere il migliore.

Per mettere in pratica questa tecnica di acquisto, ed aggiudicarvi il meglio che il mercato possa offrire, dovete prima di tutto evitare di farvi prendere dalla fretta. Consultate più rivenditori e, se possibile, fatevi fornire da questi più preventivi di spesa possibili. Un’attenta analisi dei costi del servizio e di quello che è compreso nel prezzo vi chiarirà fin da subito le idee, indirizzandovi alla fine verso chi sarà capace, tra tutti quelli consultati, di assicurarvi il massimo.

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti