Cucine classiche, consigli e costi

Le cucine classiche sono accoglienti e durevoli. Negli ultimi anni sono diventate anche pratiche e funzionali..per questo risultano sempre un'ottima scelta!

cucine classiche
Cucine classiche, consigli e costi
User Rating: 5 (3 votes)

 

La cucina è il cuore della casa e indubbiamente è la stanza più utilizzata da tutti i membri della famiglia. È importante, quindi, che gli arredi che la compongono siano realizzati con materiali di qualità, resistenti e che durino nel tempo. Le cucine classiche uniscono eleganza e comfort. A differenza delle altre cucine non passano mai di moda.

La cucina deve essere arredata da una parte nell’ottica della funzionalità e della praticità, ma dall’altra anche tenendo conto del buon gusto, rispecchiando i canoni estetici dei padroni di casa. Tra le varie tipologie di cucine presenti sul mercato, quella classica è sempre una di quelle maggiormente apprezzate, anche più della cucina moderna e minimalista.

La detrazione di cui invece può approfittare chi deve ristrutturare un ufficio, è l’incentivo fiscale per la riqualificazione energetica degli edifici. Per riuscire ad ottenerlo occorre ristrutturare in chiave di risparmio energetico ed apportare modifiche che vadano ad aumentare il livello di efficienza energetica.


Confronta le migliori offerte di cucine classiche gratis!

Essa, infatti, è caratterizzata da uno stile intramontabile e senza età. Inoltre, le vere cucine classiche sono sinonimo di qualità, in quanto sono realizzate con materie prime di pregio e che durano più a lungo rispetto ai laminati che caratterizzano molte cucine moderne.

Caratteristiche della cucina classica

Una cucina classica la si riconosce subito, sia guardandola che toccandola. Tradizionalmente la cucina classica si compone di molti elementi, per cui solitamente chi la sceglie dispone di ampi spazi. Non mancano comunque cucine classiche componibili che ben si adattano anche a dimensioni più ridotte, per andare incontro alle esigenze di tutti. Ci sono alcune caratteristiche principali tipiche delle cucine classiche che la differenziano da quelle moderne:

  • l’utilizzo di materiali pregiati come il legno massiccio (se ha origine da un unico tronco) e il legno massello (se è formato da più assi, ma senza l’impiego di truciolati). I tipi di legno più usati sono il ciliegio, il noce, il rovere, il larice, la quercia, il pino, il teak e l’ebano. Il legno trasmette calore e accoglienza, sensazioni fondamentali quando ci si ritrova in un ambiente centrale e di vita quotidiana come la cucina.Un esempio che incarna a pieno la tradizione della cucina classica è Saturnia di Stosa, in noce naturale ed elettrodomestici a incasso. Oppure l’elegante Pantheon di Lube, realizzata in legno massello di frassino e dall’aspetto imponente con il suo stile royal.
cucina classica

Cucina Pantheon di Lube

  • La lucidatura del legno, per metterne in risalto il colore naturale e le sue particolarità.
  • La sagoma delle ante, formate da un pannello e una cornice, dalla forma morbida e spesso sinuosa.
  • Le finiture delle cornici, che mettono in risalto i bordi delle ante e che spesso si ritrovano anche all’interno delle casse.
  • La simmetria classica, caratterizzata da una lunga asse centrale in cui è posizionata l’area cottura.
  • Alta qualità delle parti meccaniche, come le cerniere e le guide per i cassetti.

In definitiva a rendere la cucina classica così speciale, non sono solo l’utilizzo di legni pregiati e il design tradizionale, ma anche l’attenzione verso alcuni dettagli che la rendono un prodotto di qualità e molto accogliente. Inoltre, è importante che tutti gli elementi che si inseriscono nell’arredamento della cucina siano nel medesimo stile, dalle madie alle mensole e le vetrinette.

Anche le decorazioni e i tessili dovranno rispettare il design classico degli arredi, quindi sono perfette le ceramiche decorate a mano, le fantasie floreali e i tessuti naturali come il lino e il cotone. Nonostante l’essenza di una cucina classica sia la tradizione, oggi si ritrovano comunque anche alcuni elementi moderni, come i piani di lavoro e gli elettrodomestici in acciaio ad incasso.

Per gli amanti della cucina classica che vogliono però uno stile un po’ diverso da quello tradizionale, si può optare per uno stile rustico, che ricordi le cucine delle vecchie dimore di campagna, arricchendola con decorazioni e pentole in rame a vista.

Oppure si può scegliere per uno stile shabby chic, molto in voga negli ultimi anni, che con i suoi arredi in legno chiaro e le tonalità neutre, ricorda le accoglienti atmosfere campestri conferendo all’ambiente un tocco di romanticismo.

 

Cucine classiche con isola

Le cucine classiche con isola uniscono la tradizionalità dello stile classico alla modernità di un elemento come l’isola.

Questa può essere utilizzata per collocarci il piano cottura, elettrodomestici o il lavabo. Oppure può semplicemente essere utilizzata come piano di lavoro e tavolo da snack, ovviamente al quale devono essere abbinati anche dei funzionali sgabelli, obbligatoriamente nello stesso stile.

Sono molti i brand d’arredamento che oggi propongono cucine classiche dotate di isola, quindi non è necessario rinunciare a legni pregiati e finiture tradizionali per avere anche la comodità di un elemento centrale tipico delle cucine moderne. In questo modo si ottiene una cucina classica elegante, sobria ma al tempo stesso anche attuale ed armonica.

cucine classiche

Cucina Laura di lube

Un ottimo esempio è la cucina classica Laura di Lube, una tradizionale cucina in noce laccato bianco in perfetto stile classico, ma resa più contemporanea dalla presenza di una grande isola a L, che vede da una parte collocato il piano cottura, mentre l’altro lato lo si può usare per la colazione o pasti veloci.

cucine classiche

Cucina Pienza di Arcari arredamento

Oppure la cucina Pienza di Arcari Arredamenti, in noce verniciato nella raffinata tonalità bianco latte, che incarna a pieno il calore dello stile classico, al quale viene integrata un’isola che ospita il lavello e un’ampio piano da snack.

 

Quanto costa una cucina classica

Considerati i materiali di pregio con cui è realizzata una cucina classica e le finiture ricercate, generalmente questa tipologia di cucina ha prezzi più alti rispetto a quelle moderne. Attenzione, con questo non si vuole affermare che moderno sia sinonimo di bassa qualità (e quindi costi inferiori), esistono infatti moltissime cucine moderne create con ottime materie prime e che le rendono di altissima qualità (a cui ovviamente corrisponde anche un prezzo maggiore).

Così come esistono cucine definite “classiche” ma che in realtà di classico hanno solo il design, perché magari sono costruite con materiali mediocri e in alcuni casi scadenti.

Certo, però, che se si paragona il costo di una cucina classica tradizionale costruita con legni pregiati, con una moderna in laminato di poco valore, è scontato dire che la differenza di prezzo (come anche di prestazioni e qualità) è abissale.

I prezzi delle cucine classiche sono, comunque, molto variabili. Questi, infatti, dipendono dal marchio, dai materiali, dagli elementi che la compongono e dagli elettrodomestici inclusi. In Italia si trova una vastissima scelta di arredi per cucine con un buon rapporto qualità prezzo, sia da parte di marchi italiani che stranieri.

Snaidero, per esempio, è uno storico brand italiano che produce cucine di alto pregio, nelle sue collezioni sono proposti diversi splendidi modelli di cucine classiche.

cucine classiche

Cucina Snaidero Certosa

Come Certosa, in ciliego massello con ante tradizionali e una cappa che ricorda gli antichi focolari. Questa cucina è caratterizzata anche dalla presenza di elementi più contemporanei come le linee più nette e ben definite, oppure le maniglie dal design elegante ed ergonomico.

I prezzi sono molto variabili, dagli 8.000 € per la versione standard ai 21.000 € di quella più completa e accessoriata.

cucine classiche

Cucina Veronica di Lube

Anche la cucina Veronica di Lube, realizzata in legno massello di castagno e con piani di lavoro in quarzo Carnia, è un ottimo esempio di cucina classica di ottimo livello. Veronica la si trova in vendita ad un prezzo di circa 10.000 €.

cucine classiche

Cucina Athena di Berloni

Per chi non dispone di un budget così elevato ma non vuole comunque rinunciare a una cucina classica di buona qualità, può scegliere un modello come Athena di Berloni, che con il suo stile tradizionale è disponibile in diverse tonalità dall’influenza provenzale. Il prezzo di Athena si aggira sui 4.000 €.

Per riuscire a risparmiare è bene richiedere più preventivi di  arredo cucine classiche, così da poter confrontare le varie offerte e scegliere la migliore.

NOTA: tutte le informazioni, i prezzi, i costi da noi forniti hanno carattere puramente indicativo.
Ogni prezzo è variabile per condizioni economiche, di tempistiche, di mercato e di località.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

RICEVI GRATIS E SENZA IMPEGNO 4 PREVENTIVI DA AZIENDE E PROFESSIONISTI NELLA TUA ZONA! Scopri come!
X

edilnet.it

Richiedi Preventivi Gratuiti