Creare un giardino verticale

Se non avete spazio disponibile davanti alla vostra casa, non dovete per forza rinunciare ad uno spazio verde....c'è una soluzione: il giardino verticale!

Giardino verticale
Creare un giardino verticale
User Rating: 4.6 (14 votes)

State pensando di creare un giardino verticale? Ottima idea! Se avete bisogno di consigli in merito qui troverete un aiuto per ottenere un risultato ottimale. Vediamo quali sono i vantaggi e quanto costa il giardino verticale!

Il giardino verticale, conosciuto anche come ‘muro verde‘, consiste in una parete ricoperta di vegetazione. Quando si desidera un po’ di verde nella propria casa, ma non si ha lo spazio necessario per creare un giardino ‘normale’, o magari un giardino zen, la soluzione è propria questa!

Se avete un muro da ricoprire, non vi serve altro per creare un giardino verticale! L’inventore del giardino verticale, o muro vegetale, è Patrick Blanc, un botanico francese, divenuto per questo famoso in tutto il mondo.

Il giardino verticale viene adottato soprattutto in città, dove il verde e lo spazio scarseggiano. Inizialmente la gente pensava che una cosa del genere fosse impossibile, ma l’invenzione di Patrick Blanc ha avuto in poco tempo un gran successo. L’aspetto fondamentale è dunque l’ottimizzazione degli spazi. Non avete bisogno di un grande spazio davanti alla vostra casa, non tutti hanno un cortile, ma non per questo bisogna per forza rinunciare ad avere un giardino!

Giardino verticale

I vantaggi del giardino verticale.

  • Sono davvero numerosi i vantaggi del giardino verticale, primo tra tutti la riduzione dell’inquinamento.

Esso infatti riduce l’effetto serra e pulisce l’aria dalle polveri inquinanti e dalle tossine come benzene e formaldeide. Produce ossigeno, dunque migliora la qualità dell’aria e per questo porta dei benefici innegabili per chi ha la fortuna di dimorare nelle vicinanze.

  • Altro punto a favore del giardino verticale è la protezione dell’edificio dalle intemperie e di conseguenza si ha un allungamento della vita della costruzione. Fondamentale l’assorbimento dell’acqua piovana, che nei muri non dotati di vegetazione può causare danni come infiltrazioni. Inoltre il giardino vegetale ripara il muro anche da vento, neve e da tutti gli agenti atmosferici. 

 

  • Il giardino verticale produce un grande isolamento sia termico che acustico. Questo è un beneficio innanzitutto in chiave ecologica, con un grande risparmio di energia. Questo ovviamente, oltre che giovare all’ambiente, darà sollievo anche alle tasche del proprietario, alleggerendo le bollette. Di questi tempi risparmiare non è un dettaglio da poco! 

 

  • Il giardino verticale occupa pochissimo spazio rispetto agli altri tipi di giardino. Dunque si può davvero creare questo tipo di spazio verde davvero dappertutto e si adatta a qualsiasi tipo di costruzione.

Giardino verticale

  • Dal punto di vista estetico il giardino verticale è davvero sensazionale. Dona colore ed armonia allo spazio circostante. Offre un effetto visivo completamente diverso dal cemento, grigio e triste. Se non si ha la possibilità di ricoprire interamente la parete, anche una copertura parziale cambia tantissimo l’aspetto dell’edificio. Per questo motivo il muro vegetale è stato spesso utilizzato per migliorare quartieri e zone degradate.

 

  • E’ scientificamente provato che il giardino verticale dona armonia e benessere all’uomo. Esso va a influire sull’umore sia con l’aspetto visivo, sia con i benefici che derivano dal miglioramento che produce rispetto alla qualità dell’aria. Molte importanti aziende nel mondo hanno adottato il giardino verticale per migliorare le prestazioni dei propri dipendenti, che ne risultano positivamente influenzati e molto meno stressati.

 

  • Un’abitazione in cui è presente un giardino verticale ha sicuramente una marcia in più e l’immobile acquisisce un valore maggiore.

Giardino verticale

 

La creazione del giardino verticale.

Una volta individuato il muro da ricoprire si può partire con la costruzione del giardino verticale.

La struttura fondamentalmente è composta dal pannello che andrà ad ospitare le piante e dal telaio, che sarà posizionato sul muro. Tra il modulo e la parete viene lasciato uno spazio per la ventilazione e per l’isolamento termo-acustico.

Per il telaio è sconsigliato l’uso dei metalli pesanti, che andrebbero ad appesantire troppo la struttura e del legno, che richiederebbe un trattamento contro l’umidità. Il pannello viene attaccato al telaio con viti e punti in acciaio inox, che evita la formazione di ruggine.

In alternativa è possibile ricorrere all’uso di supporti specifici per la creazione di giardini verticali, generalmente realizzati in feltro o materiali plastici. Sperando di farvi cosa gradita vi forniamo alcuni esempi di fioriere in sospensione acquistabili direttamente online.
Fioriera in sospensione Demiawaking

Disponibile in modelli da 4, 6, 12 o 18 tasche questa fioriera in tessuto rinforzato è un’ottima soluzione per la realizzazione di un giardino verticale, tanto all’interno quanto all’esterno della propria abitazione. Da notare che la fibra tessile di queste fioriere è completamente ecologica, dal momento che è ricavata dal riciclo di bottiglie di plastica. Ideale per chi ama l’ambiente!

fioriera in sospensione demiawaking

 

Giardino verticale a 4 sacche Lettiemobili

Fioreria verticale molto resistente e durevole. Il materiale con cui è realizzata si caratterizza per la capacità di ritenere l’acqua in eccesso e ridistribuirla gradualmente alle piante. Di dimensioni 70 x 30 cm è perfetta per la creazione di piccoli giardini verticali.

giardino verticale a 4 sacche lettiemobili

 

Grow Bag giardino verticale Meiwo 7

Questa grow bag per giardini verticali è realizzata con materiali di alta qualità che assicurano il drenaggio dell’acqua in eccesso. Anche in questo caso, per la sua installazione, è sufficiente appenderla a dei ganci fissati sulla parete.

grow bag giardino verticale meiwo 7
Grow Bag per giardino verticale da 25 tasche

Grazie alla sue 25 tasche è un’eccellente soluzione per chi vuole creare un giardino verticale particolarmente variegato e ricco di essenze. Anche in questo caso l’installazione è davvero semplice, come ci viene testimoniato da molti nostri lettori che la stanno usando per coltivare il proprio orto domestico.

Grow bag giardino verticale da 25 tasche

Esistono in commercio dei pannelli già completi di vegetazione, altrimenti le piante vanno inserite nel pannello prima dell’installazione a muro. Le piante sono inserite in un substrato di polipropilene, che racchiude torba e perlite espansa, per trattenere l’umidità e far vivere le piante. Giardino verticale

La scelta delle piante deve essere effettuata con grande attenzione. Come per la creazione di qualsiasi altro tipo di giardino, anche per il giardino verticale occorre tenere conto dell’esposizione al sole della parete e delle condizioni climatiche specifiche della zona.

Ovviamente in una zona che riceve più sole si avranno a disposizione più piante, ma anche qualora la zona fosse ombrosa, potrete comunque riuscire ad individuare una vegetazione adatta.

Valutate anche il tipo di piante in base al loro peso, il carico da sostenere per il giardino verticale deve essere proporzionato alla struttura che avete scelto. Per il giardino verticale si consigliano sempre piante che non necessitino di grande manutenzione.

Il muro verde non è una carta da parati o un quadro, che lo metti e poi sei a posto! Per questo bisogna scegliere una vegetazione che non abbia bisogno di grandi cure, poiché, come potete immaginare, la manutenzione è un po’ difficoltosa e occorre sicuramente affidarsi ad un esperto, che abbia anche l’attrezzatura adatta. Le piante che solitamente vengono scelte sono:

  • graminacee, resistenti sia al freddo che al caldo;
  • gramigna, in inverno va a riposo, una sorta di letargo e in primavera torna verde.

Per mantenere in vita le piante verticalmente c’è bisogno di un sistema d’irrigazione automatico, che fornirà umidità a tutto lo strato vegetativo. Ovviamente il giardino verticale deve anche essere fertilizzato, per fare ciò occorre che una valvola del sistema d’irrigazione emani concime liquido

L’orto verticale: mangiate i frutti del vostro giardino verticale

Una variante dei giardini verticali, particolarmente funzionale, sono gli orti verticali. Che ne direste se la parete del vostro balcone, oltre a essere verde e profumata, producesse delle ottime verdure biologiche da poter servire alla vostra famiglia e ai vostri ospiti?orto verticale

In questo modo potreste unire l’utile al dilettevole! Creare un orto verticale, pur se presenta alcune specifiche caratteristiche, non è molto diverso dalla creazione di un giardino verticale.

Se volete creare un orto verticale, la prima cosa da fare è valutare le condizioni ambientali della superficie dove lo vorreste predisporre (come, ad esempio, il balcone). Infatti, l’esposizione alla luce del sole è il fattore principale per poter definire quali ortaggi andare a coltivare nel tuo orto verticale. Per esempio, se il  balcone o il giardino è circondato da palazzi ed edifici, probabilmente rimarrà in ombra per la maggior parte del tempo e, quindi, sarà bene che scegliate ortaggi che non necessitino di molta luce.

In questo caso verdure a foglia come lattuga, cavoli e spinaci potrebbero essere la scelta ideale, visto che non hanno bisogno di molta irradiazione solare. Se invece siete fortunati e il balcone ha una buona esposizione avrete la massima possibilità di scelta e potrete coltivare un orto verticale ricco di pomodori, peperoni, patate, fagiolini, carote, ravanelli e così via. Per ottimizzare ancora di più gli spazi a disposizione, potreste coltivare anche ortaggi rampicanti come zucchine, zucche e cetrioli: dovrete fare solo attenzione a porle in dei contenitori abbastanza profondi e preparare bene i supporti per farle crescere. Infine, non dimenticate di riempire i vasi o i contenitori che avrete scelto con del muschio di torba mischiato a del concime.

Adesso non vi rimarrà che essere creativi trovando le soluzioni che meglio si adatteranno per far crescere rigoglioso il vostro orto verticale!

Giardino verticale

Ma quanto costa creare un giardino verticale?

Il costo di un giardino verticale varia molto in base al tipo d’impianto d’irrigazione ed alle piante che si scelgono. In commercio al giorno d’oggi esistono impianti d’irrigazione davvero all’avanguardia ed acquistarne uno farebbe lievitare il prezzo.

Mediamente comunque il costo di un giardino verticale è di 400 €/mq. Oltre a questo c’è da calcolare quella che sarà la spesa di manutenzione. Si consiglia di scegliere piante che hanno bisogno di poca cura proprio per questo, minore manutenzione ci vuole per la vegetazione, minore sarà la spesa.

E’ bene chiedere più preventivi gratuiti e senza impegno alle ditte della propria zona. Essendo le aziende in concorrenza tra loro sarà più facile risparmiare. Il giardino verticale migliorerà enormemente la tua vita…cosa aspetti?

NOTA: tutte le informazioni, i prezzi, i costi da noi forniti hanno carattere puramente indicativo.
Ogni prezzo è variabile per condizioni economiche, di tempistiche, di mercato e di località.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti