Come usare una scopa a vapore

Utilizzare una scopa a vapore per le pulizie permette di risparmiare tempo e denaro. Cerchiamo di scoprire come usare una scopa a vapore al meglio!

scopa a vapore
Come usare una scopa a vapore
User Rating: 4.9 (3 votes)

L’utilizzo di una scopa a vapore permette di mantenere la propria casa pulita e igienizzata in maniera ecologica, economica e senza troppa fatica. La scopa a vapore infatti permette di eliminare l’uso di detersivi e prodotti chimici, garantendo così, oltre a un pulito ineguagliabile, anche un notevole risparmio economico.

Il vapore infatti ha una forza pulente capace di eliminare lo sporco più difficile da tutte le superfici, riportandole allo splendore originario eliminando i batteri.

Pulire la moquette con il vapore

Anche se probabilmente la moquette era largamente diffusa qualche tempo fa, c’è ancora chi preferisce al classico pavimento freddo, questa alternativa più confortevole e calda.

scopa a vaporeLa moquette però deve essere adeguatamente trattata, in maniera regolare e con grande attenzione. Su questa superficie infatti tendono ad annidarsi polvere e allergeni, e in caso di macchie accidentali è necessario intervenire tempestivamente. Per avere una moquette sana e pulita è necessario passare tutti i giorni l’aspirapolvere, al fine di rimuovere polvere e sporcizia che possono essersi depositate durante l’arco della giornata.

I migliori aspirapolvere per un’adeguata pulizia della moquette sono quelli dotati di spazzola, perché capaci di adattarsi a qualsiasi tipo di posa. Per quanto riguarda il lavaggio della moquette esistono in commercio degli appositi strumenti chiamati lavamoquette. Questi dispositivi funzionano sfruttando il principio d’iniezione-estrazione utilizzando acqua e appositi detergenti.

Le lavamoquette sono delle soluzioni molto efficaci, ma decisamente costose. Devono essere utilizzate inoltre in maniera adeguata, per evitare ristagni di umidità e residui di detergente che a lungo andare possono rovinare la moquette stessa.

Un’alternativa più accessibile a tutti è l’impiego di una scopa a vapore. Questa infatti permette d’igienizzare perfettamente la moquette di casa senza utilizzare detergenti. Sarà sufficiente passarla con attenzione, avendo cura di partire dal fondo della stanza, per evitare di camminare sopra alle zone appena trattate. Una volta portata a termine la pulizia è necessario areare bene l’ambiente fino a che la moquette non si sarà completamente asciugata. Aggiungendo nell’acqua della scopa a vapore qualche goccia del vostro olio essenziale preferito otterrete un duraturo effetto deodorante di tutta la stanza.

 

Pulire i pavimenti con la scopa a vapore

Per pulire e igienizzare i pavimenti della propria casa in maniera rapida ed efficace, senza sprecare acqua e detergenti, è possibile utilizzare la scopa a vapore. scopa a vapore

Prima di farlo però è necessario aver avuto cura di togliere perfettamente tutta la polvere attraverso l’uso di un aspirapolvere. Solo così viene garantita la perfetta pulizia mediante l’uso del vapore.

Il corretto utilizzo di una scopa a vapore è molto semplice: bisogna utilizzarla con semplici e precisi movimenti in avanti, per garantire una corretta fuoriuscita del vapore, e indietro, per raccogliere e imprigionare lo sporco nel panno in microfibra. Non è necessario insistere troppo, tranne nel caso in cui siano presenti delle macchie difficili da rimuovere.

I pavimenti, anche se in un primo momento appariranno bagnati, in realtà asciugheranno con estrema rapidità e senza bisogno del vostro intervento. Una volta terminata la completa pulizia dei pavimenti potete spegnere la scopa a vapore e rimuovere il panno in microfibra che potrà essere tranquillamente lavato in lavatrice.

 

Pulire il parquet con la scopa a vapore

La pulizia dei pavimenti in parquet merita delle attenzioni particolari rispetto alle normali superfici. Una cosa che non va mai dimenticata quando si utilizza una scopa a vapore è che può essere utilizzata esclusivamente su superficie perfettamente sigillate.

Soluzioni come piastrelle adesive o superfici sensibili al calore non sono adatte per questo tipo di pulizia, potrebbero infatti venirsi a creare delle sgradevoli situazioni come la creazione di muffe o dei rigonfiamenti del pavimento.

Per evitare danni al parquet è necessario informarsi presso l’installatore se il tipo di legno impiegato per la propria abitazione, e soprattutto la tipologia di posa, sia adatta alla pulizia a vapore. Per non correre troppi rischi è utile sapere che in commercio si possono trovare delle particolari scope a vapore che riescono a regolare la temperatura del vapore, risultando quindi indicate per la pulizia dei pavimenti in parquet, perché più delicate. Non dimenticate inoltre di avere un occhio di riguardo anche sul panno, che dovrà essere necessariamente in microfibra per un’azione delicata e rispettosa del legno.

Pulire i vetri con la scopa a vapore

Avere dei vetri brillanti e puliti, senza la presenza aloni o macchie è il sogno di tutti. La pulizia a vapore, oltre a essere una soluzione ecologica, può rappresentare un’arma davvero efficace. È necessaria però la presenza di strumenti che permettono di utilizzare la scopa a vapore anche su questo tipo di superficie.

Alcuni modelli di scope a vapore sono dotati di particolari accessori, come ad esempio tubi flessibili e bocchette con vano raccogli ideali per una corretta pulizia dei vetri. In questo caso è sufficiente una veloce passata per ottenere in pochissimo tempo vetri puliti e igienizzati.

Nel caso in cui non abbiate a disposizione tali accessori potete semplicemente utilizzare l’ancia per l’utilizzo della scopa a vapore in verticale dirigendo il getto sugli infissi e sui vetri. Non appena avrete finito, affrettatevi ad asciugare l’acqua in eccesso, con un panno in cotone o microfibra, per evitare che vengano a crearsi fastidiose macchie e aloni.

Pulire l’auto con la scopa a vapore

Diciamo la verità! Tutti noi desideriamo avere una macchina sempre perfettamente pulita e profumata. Non tutti sanno però che non è necessario sborsare un sacco di soldi per pulizie professionali. scopa a vapore

Con il semplice uso di una scopa a vapore avrete una macchina igienizzata e fresca, in maniera del tutto ecologica e soprattutto economica. È sempre il momento giusto per fare pulizia nella propria auto, ma la primavera e l’estate sono i periodi maggiormente consigliati perché garantiscono un tempo di asciugatura degli interni più rapido.

Come prima cosa è consigliabile aspirare perfettamente tutti i sedili dell’auto. In seguito è consigliabile insistere sulle zone più sporche in tutti i punti in cui ci sia la necessità di rimuovere le macchie ostinate. Riporre comunque somma attenzione per evitare di scolorare i tessuti.

Laddove nella vostra auto fossero presenti interni in pelle la procedura da seguire è la medesima. La pelle però, essendo più delicata, necessita di una maggiore attenzione. Con il calore infatti tende a cedere, apparendo rilassata e meno tonica.

Le passate con la scopa a vapore perciò dovranno essere rapide e poco insistenti. Una volta terminata la pulizia di tutti gli interni in pelle, bisognerà strofinare delicatamente con un panno asciutto, così da evitare ristagni d’acqua che rovinerebbero il rivestimento dell’auto. In caso di macchie persistenti sarà necessario chiedere aiuto a mani esperte, per evitare di creare danni irreparabili, che potrebbero comportare la sostituzione dell’intero rivestimento, facendovi spendere molto denaro.

Terminata la sessione di pulizia, non dimenticate di lasciare le porte dell’auto aperte, per garantire una corretta asciugatura di tutti gli interni.    

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti