Come trasformare una vasca in doccia con il fai da te

Hai intenzione di trasformare una vasca in doccia con il fai da te? Bene! L'importante è avere le idee ben chiare sul da farsi per non commettere errori!

trasformare vasca in doccia con il fai da te
Come trasformare una vasca in doccia con il fai da te
User Rating: 4.6 (10 votes)

Avete bisogno di trasformare una vasca in doccia, ma non avete un budget sufficiente a far eseguire l’intervento? Una possibile soluzione potrebbe essere il fai da te! Andiamo a scoprire come trasformare una vasca in doccia con il fai da te e a capire se sia un lavoro fattibile o meno!

trasformare vasca in doccia con il fai da te

 

Perché trasformare una vasca in doccia con il fai da te?

 

Svegliarsi e vivere ogni giorno in una casa che ormai non ci sorprende più, può essere triste e angosciante. Sarebbe bello poterla modificare e rinnovare tutte le volte che ci va ma, purtroppo per noi, pochi sono coloro che possono permettersi tale lusso, questo però non deve essere motivo di scoraggiamento. Se sentite l’esigenza di respirare un’aria diversa in casa, si può ricorrere al fai da te che, al giorno d’oggi, è molto praticato anche con i lavori più difficili.

Permette infatti non solo di risparmiare sulla manodopera e allo stesso tempo di fare esperienza imparando cose nuove, ma anche di personalizzare il nostro appartamento esattamente nel modo in cui lo avevamo immaginato.

A differenza di come molte persone pensano, il fai da te è molto utilizzato anche in zone della casa come la cucina o il bagno. Quest’ultima stanza, tanto piccola quanto importante, è il luogo in cui passiamo meno tempo durante la giornata, ma è anche il posto in cui ci prendiamo cura di noi stessi e ci rilassiamo dopo lunghe e stressanti giornate di lavoro.

E’ quindi importante che risponda a tutte le nostre esigenze permettendoci di sentirci completamente a nostro agio.  Sono davvero molti gli interventi “fai da te” che si possono attuare e, uno di questi, è la trasformazione della vasca in una doccia. Potrebbe sembrare un intervento inutile, ma non è così.

Per le persone anziane, ad esempio, diventa difficile scavalcare il bordo della vasca e, una cabina doccia, sarebbe la soluzione ideale per chi vuole entrare e uscire in tutta sicurezza dal box. O ancora, questa trasformazione, è utile per ricavare spazio e ingrandire il bagno.

trasformare vasca in doccia con il fai da te

Trasformare una vasca in doccia con il fai da te, il materiale necessario

trasformare vasca in doccia con il fai da te

Il primo passo da compiere è assicurarsi di avere tutta l’attrezzatura adatta. Può risultare utile stilare una lista per evitare di trovarsi senza alcuni attrezzi e allungare inutilmente la procedura di rinnovamento.

I principali prodotti con i rispettivi prezzi di cui avrete bisogno (oltre ad una cassetta degli attrezzi munita dei classici strumenti da lavoro) per la corretta riuscita del procedimento sono: 

  • livella a bolla, le più semplici sono in commercio a partire da 5-6 €, fino a quelle elettroniche con un costo di 25-30 €. 
  • sigillante specifico per “cucina o bagno”, i più utilizzati ed efficaci sono i sigillanti siliconici. Il prezzo si aggira attorno ai 20 €.
  • pistola per l’applicazione del sigillante, con prezzo medio di circa 30 € fino ad arrivare ai 60-70 €. Nonostante non sia l’attrezzo principale, è consigliabile acquistarne una con un prezzo non troppo basso. Risulterebbe difficile applicare il sigillante con una pistola non adatta e, di conseguenza, potrebbero rimanere delle zone scoperte. 
  • piatto doccia a scelta, i prezzi per quanto concerne questo accessorio hanno un range molto ampio che variano in base alla qualità, al materiale e alla forma. La scelta è molto soggettiva e i meno costosi possono essere acquistati per 60 € mentre i più cari arrivano ad un prezzo di oltre 400 €. 
  • cabina doccia, anche in questo caso il prezzo più variare molto in base alla fantasia, al materiale e alla qualità del prodotto. Si parte da un minimo di 200 € fino ad arrivare ai 700-800 €. 
  • colonna doccia con doccino, le più economiche possono essere acquistate spendendo circa 70 €, le più accessoriate arrivano a costare oltre 300 €. Di questa categoria fanno parte le colonne con idromassaggio, con temperatura regolabile, con radio subacquea, con sediolino incorporato o addirittura quelle che ci permettono di collegare il nostro cellulare tramite bluetooth per poter rispondere alle chiamate direttamente dalla doccia. 

Per molti però risparmiare sulla manodopera non basta; per poter spendere ancora meno, ci si può avvalete dei benefici offerti della Legge di Stabilità. Quest’ultima, infatti, permette al cittadino che decide di ristrutturare la propria casa di avere un recupero sul totale speso del 50%. Purtroppo però se ne può usufruire solo fino al 31 Dicembre 2016, data oltre la quale il rimborso sarà del 36% sul totale speso per la ristrutturazione. Ma c’è da capire quando sia possibile approfittare delle detrazioni fiscali per la sostituzione vasca con doccia.

 

 

Trasformare una vasca in doccia con il fai da te, le fasi

 

Una volta aver scelti e acquistati tutti i prodotti, passiamo alla pratica. Prima di tutto è necessario smontare i rubinetti e rimuovere la vecchia e monotona vasca.

Per fare questo dobbiamo munirci di piccone, martello e tanta pazienza. Dopo aver martellato abbastanza e aver rimosso tutti i detriti di intralcio, bisogna rimuovere il sigillate che teneva la vasca in posizione. trasformare vasca in doccia con il fai da te

Per compiere questo passaggio, può essere utilizzato un raschietto o un coltellino. Quando il tutto sarà stato rimosso, è necessario pulire accuratamente con un panno l’area che abbiamo raschiato. Dopo aver fatto ciò siamo pronti ad applicare il nuovo sigillante con la pistola specifica.

Inseriamo prima di tutto il tubo di stucco nella pistola e, a questo punto, premiamo il grilletto spostandoci uniformemente lungo tutto il perimetro. Se è la prima volta che si utilizza questo tipo di attrezzo, può aiutare molto l’applicazione di due strisce di nastro adesivo lungo il perimetro interessato.

Tra queste due strisce di nastro equidistanti, resterà scoperta la zona che dovrà essere ricoperta di sigillante. Una volta collegato lo scarico nuovo, si può procedere con l’applicazione del piatto doccia scelto in precedenza. Prima di posizionarlo, ricontrollate più volte che il sigillante sia presente lungo tutto il perimetro; in caso contrario si potrebbero avere col tempo delle perdite d’acqua e tutto il lavoro dovrà essere rifatto.

Lo step successivo consiste nell’istallazione della cabina doccia scelta per il vostro bagno; per questa fase il materiale di cui abbiamo bisogno è costituito da un trapano e un avvitatore.

È importante tenere a portata di mano le istruzioni, perché il procedimento potrebbe differire da un box doccia all’altro. Per prima cosa vanno messi in posizione i pezzi adiacenti alle pareti e realizzati dei segni con un pennarello in corrispondenza dei fori già presenti sulla cabina doccia.

trasformare vasca in doccia con il fai da teVanno ora creati con il trapano dei buchi nei punti che abbiamo appena segnato. Questa è una delle fasi più delicate in cui bisogna fare molta attenzione, poiché nelle mattonelle di rivestimento delle pareti, potrebbero formarsi delle crepe che vi costringeranno a sostituirle. Conclusa questa fase, inserite i tasselli nei fori e le corrispettive viti. trasformare vasca in doccia con il fai da te

A questo punto basterà istallare la colonna con il doccino e la nostra doccia sarà pronta. Anche per quest’ultimo step il materiale necessario sarà sempre costituito da trapano e avvitatore ma, in aggiunta, avrete bisogno di una livella a bolla per controllare che la colonna sia perfettamente perpendicolare al pavimento.

Una volta scelta la posizione della colonna, dobbiamo controllare se la distanza tra i tubi dell’acqua fredda e dell’acqua calda, corrisponda alla distanza tra i due attacchi presenti sul nuovo miscelatore; se è la stessa possiamo procedere all’attacco, in caso contrario saranno necessari dei raccordi.

A questo punto è arrivato il momento di fissare la colonna; utilizzando la livella a bolla, assicuriamoci che la colonna sia posizionata nel modo giusto e tracciamo una linea verticale sulle mattonelle segnando i punti in cui andranno fatti i fori.

Per evitare che il trapano scivoli sulle mattonelle rischiando di rovinarle, possiamo attaccare sul punto da bucare un pezzo di nastro adesivo coprendo il segno fatto in precedenza. Dopo aver fatto i fori, fissiamo al muro la colonna e, inserendo sempre le guarnizioni, colleghiamola al miscelatore. Se abbiamo effettuato ogni passaggio con precisione, il risultato sarà eccellente e la soddisfazione di un lavoro fai da te sarà sicuramente maggiore di quella che avremmo avuto se avessimo chiamato una ditta specializzata e, in più, anche le nostre tasche ne saranno felici.

Qualora non siate però esperti un minimo in materia date retta a chi sostiene che ristrutturare casa da soli sia da evitare e chiedete più preventivi gratuiti sostituzione vasca con doccia alle ditte della vostra zona. Confrontando le offerte e scegliendo la migliore potrete comunque risparmiare  evitando di fare danni.

 

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti