Come si toglie la guaina liquida?

Utili consigli per vedere come si toglie la guaina liquida, utilizzata per l'impermeabilizzazione di superfici a contatto con umidità e agenti atmosferici.

come si toglie la guaina liquida.
Come si toglie la guaina liquida?
User Rating: 4.5 (200 votes)

 

La guaina liquida, utilizzata per l’impermeabilizzazione, è un prodotto durevole nel tempo, che necessita di una manutenzione a distanza di qualche anno. A seconda dei lavori di ristrutturazione che dovrete affrontare sarà possibile ricoprirla con una nuova messa in posa, o decidere di rimuoverla per poi sostituirla. In questo articolo vi forniamo alcune informazioni su come togliere la guaina liquida, sugli attrezzi da utilizzare e su come poter risparmiare qualcosa.

 

Togliere la guaina liquida: a cosa fare attenzione

La guaina liquida è uno dei composti industriali che viene utilizzato per l’impermeabilizzazione di superfici a contatto con agenti esterni, come tetti, terrazzi, balconi, ma può avere anche un suo utilizzo valido in ambienti chiusi, quali bagni, docce, saune e ambienti umidi di qualsiasi genere. A differenza di altre guaine, ugualmente valide, si lascia preferire per la particolare versatilità e il notevolissimo risparmio sia nel prezzo in sé del prodotto che nella messa in posa. Inoltre ha notevole resistenza e non richiede assidua manutenzione per diversi anni.

Ha una particolare qualità che è quella di poter essere utilizzata sopra altri strati di guaine preesistenti, sigillandole ed inglobandole, proprio per la sua caratteristica di essere liquida. Ma può capitare che in occasione di lavori di ristrutturazione venga deciso di rimuovere le diverse stratificazioni e dunque togliere anche la guaina liquida.

In questo caso sarà opportuno fare attenzione a cosa la guaina liquida è andata a ricoprire. Se si tratta di altre stratificazioni della stessa, il lavoro sarà sostanzialmente ordinario, mentre se si troveranno altre guaine di tipo differente, come ardesiate o bituminose, si dovrà procedere con una rimozione più attenta e seguendo regole precise di smaltimento, poiché altre guaine di altra natura sono riconducibili ai rifiuti speciali, dunque devono essere rimosse, impacchettate e sigillate, e trasportate in discariche speciali.

 

Rimuovere la guaina liquida: gli attrezzi necessari

Per rimuovere stratificazioni di guaina liquida si devono utilizzare alcuni attrezzi, non specificatamente creati per questo fine, ma che servono egregiamente anche per questo.

L’arnese principale, che dà ottimi risultati, è lo sverniciatore a caldo, chiamato anche con il nome di pistola ad aria calda o pistola termica. Si tratta sostanzialmente di un phon normalmente utilizzato nel bricolage o in situazioni più professionali, che consente di rimuovere le stratificazioni di vernici da legno, metalli e plastiche. Con la sua azione, unita quella di una spatola, sarà possibile rimuovere senza problemi i diversi strati di guaina liquida.

 

Come si toglie la guaina liquida

Come abbiamo detto precedentemente, la pistola ad aria calda (sverniciatore a caldo) è l’utensile che si usa con ottimi risultati per rimuovere la guaina liquida. Il principio di funzionamento della pistola ad aria calda prevede un flusso di aria calda di temperature elevate proveniente dall’oggetto, da direzionare dove serve.

Convogliato in maniera diretta in un punto grazie all’utilizzo di diversi ugelli interscambiabili che possono concentrare e dunque direzionare l’aria calda in maniera più incisiva a seconda dei casi, il flusso d’aria determina un distaccamento della guaina liquida da rimuovere, che tende a staccarsi con facilità.

L’azione dello sverniciatore a caldo, dunque, risulta essere perfetta per rimuovere la guaina liquida vecchia. Passando più volte l’aria e aiutandosi con una spatola la guaina liquida verrà rimossa senza problemi, a mo’ di scaglie, o addirittura polverizzandosi. Sarà possibile, poi, recuperare i residui con una semplice scopa, o se si preferisce utilizzando un aspirapolvere per uso edile, in modo tale da preparare il fondo per una nuova stesura di guaina liquida, o di ogni altro genere, così che si possa ripristinare l’impermeabilità.

 

Rimozione guaina liquida: a chi rivolgersi

Rimuovere la guaina liquida, come del resto metterla in posa, sono lavori che possono essere effettuati da persone che abbiano una certa dimestichezza con lavori edili. Dunque è importante l’esperienza, sia essa derivata da anni di sul campo o da passione. Non può essere definito un lavoro “fai da te”, tuttavia è determinante l’esperienza, che può derivare non esclusivamente da una professione regolare in questo campo.

Il nostro consiglio, però, è quello di rivolgersi sempre a professionisti, se non si conosce, anche con il passaparola, personale esperto che possa svolgere questo lavoro. Servendosi della professionalità non si sbaglia mai, anche perché un’attenta rimozione e, conseguentemente, messa in posa di una nuova stratificazione di guaina liquida, sarà un elemento determinante per una perfetta ristrutturazione ed impermeabilizzazione degli ambienti o delle superfici esterne da trattare.

Inoltre se la guaina liquida da rimuovere si trova come stratificazione al di sotto di piastrelle e laterizi, sarà basilare rivolgersi a personale e ditte specializzate poiché il lavoro da affrontare potrebbe essere impegnativo e dunque da eseguire a regola d’arte.

 

Dove smaltire la guaina liquida

Per lo smaltimento dei residui della guaina liquida non c’è una particolare procedura da seguire, anche perché come detto precedentemente spesso si distacca a scaglie o si polverizza.

Per questo motivo la ditta incaricata dei lavori provvederà allo smaltimento in discarica. Se invece la rimozione della guaina liquida è comprensiva di piastrelle, porcellane e laterizi, la ditta incaricata dei lavori dovrà provvedere, previo accordi, allo smaltimento presso discariche che abbiano tra le loro specifiche la possibilità di accogliere materiali edili di risulta.

 

Togliere la guaina liquida: come risparmiare

Per togliere la guaina liquida, vi abbiamo consigliato precedentemente di rivolgervi a ditte specializzate, perché lavori del genere per quanto accessibili a persone esperte, è sempre meglio che siano realizzati da dei professionisti. In tal caso un buon modo di ricercare ditte nelle vicinanze della casa in cui si dovranno fare i lavori, è quello di utilizzare il web e ricercare professionisti nella vostra città.

In questo modo avrete la possibilità di richiedere più preventivi gratuitamente e senza impegno e dunque potrete comparare le offerte e i relativi prezzi. Grazie a questo mezzo sarà facile poter scegliere il miglior rapporto qualità/prezzo così che possa soddisfare le vostre esigenze e garantirvi anche un risparmio.

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti