Come si posa la guaina ardesiata?

Mettere in posa la guaina ardesiata ha una procedura particolare, che si differenzia a seconda che si tratti di quella normale o di quella adesiva.

come si posa la guaina ardesiata
Come si posa la guaina ardesiata?
User Rating: 4.4 (174 votes)

La guaina ardesiata può essere normale o adesiva. A seconda della scelta che si farà in caso di lavori di impermeabilizzazione di superfici esterne a contatto con le intemperie, ci saranno diverse metodologie di messa in posa. In questo articolo vi faremo luce su queste possibilità di messa in posa e alcune altre utili informazioni sulla guaina ardesiata.

 

Mettere la guaina ardesiata: a cosa fare attenzione

Tra le varie guaine utilizzate in edilizia per impermeabilizzare tetti, balconi, terrazze, pareti verticali o inclinate, per evitare infiltrazioni di acqua pericolose per la struttura sottostante ed eventuali eccessi di umidità che potrebbero far proliferare muffe e macchie all’interno delle case, la guaina ardesiata è una tra le più performanti e resistenti, grazie alla presenza di scaglie di ardesia da cui prende la denominazione.

Se si deciderà di utilizzare questo materiale impermeabilizzante, si dovrà giocoforza fare attenzione ad alcune accorgimenti. Per prima cosa un’analisi attenta dell’utilizzo che se ne dovrà fare. Infatti la guaina ardesiata è principalmente di due tipi, quella adesiva e quella normale. La prima ha un film protettivo per la zona adesiva che dovrà essere messa a contatto con la superficie da ricoprire, perciò per un corretto utilizzo bisognerà fare attenzione che la superficie da impermeabilizzare sia sostanzialmente ben ripulita dalle impurità derivanti da stratificazioni precedenti di altre guaine bituminose o frammentazioni di cemento o altri materiali edili.

Il più delle volte, tranne in casi di eccezionale deterioramento della superficie, sarà possibile utilizzare una semplice scopa o un aspirapolvere adatto all’aspirazione di materiali più consistenti della semplice polvere. il giorno in cui si deciderà di metterla in posa, inoltre, è opportuno che sia soleggiato e caldo, perciò è preferibile dalla primavera inoltrata in poi.

Per quanto riguarda la guaina ardesiata normale, invece, bisognerà seguire i suggerimenti appena descritti per ciò che concerne la pulizia delle superfici su cui dovrà essere posata, oltre che quelle riguardanti il periodo climatico più adatto. Inoltre bisognerà sfruttare metodi diversi per la sua messa in posa, come il cannello a gas per creare le condizioni opportune per la sua aderenza alla superficie. In questo caso l’attenzione massima sarà rivolta a non sciogliere troppo la guaina, altrimenti gli elementi di ardesia per cui l’abbiamo scelta perderanno la loro specificità che la rende robusta, calpestabile e più duratura nel tempo.

guaina ardesiata adesiva

 

Posare la guaina ardesiata: gli attrezzi necessari

Posare la guaina ardesiata è un lavoro che necessita di perizia, onde evitare qualche errore che spesso e volentieri chi si affaccia per la prima volta ad affrontare impegni del genere può commettere per inesperienza. Ma si tratta comunque di tipologie di interventi che possono essere affrontati anche da persone con il pallino del fai da te, specialmente nel caso della guaina ardesiata adesiva, che di fatto aiuta in maniera evidente sia i professionisti del mestiere che gli appassionati. Ma se si deciderà di utilizzare la guaina ardesiata adesiva o normale, sarà importante usare gli arnesi adeguati per l’una o l’altra tipologia di posa.

Vi elenchiamo qui di seguito gli utensili cui non si può prescindere per una corretta azione di messa in posa della guaina ardesiata:

 

  • Scopa – utile per ripulire dalle impurità la superficie in cui si dovrà stendere la guaina.

 

  • Aspirapolvere – con aspirapolvere intendiamo un attrezzo potente per uso edilizio, che si differenzia dai comuni aspirapolveri utilizzabili in casa, per la sua capacità di aspirare impurità più pesanti, come sbriciolamento di cementi, polveri pesanti, sassolini, materiali polverizzati o in piccoli pezzi che sono spesso il risultato di deterioramento dovuti all’incuria o all’azione di agenti atmosferici e climatici cui le superfici sono soggette 24 ore su 24.

 

  • Taglierino – per tagliare la guaina in strisce, a seconda della grandezza di cui si avrà bisogno.

 

  • Forbice – non necessaria a priori, ma potrebbe servire.

 

  • Cazzuola – serve per sistemare alcune zone durante la stesura della guaina ardesiata, comprese quelle vicino ai muri, per un’adeguata aderenza della stessa.

 

  • Guanti – inevitabile il loro utilizzo per proteggersi da ogni possibile infortunio derivante dal taglio della guaina, dalla messa in posa e dal calore.

 

  • Mascherina – praticamente non la vediamo quasi mai indossata da chi lavora per la messa in posa della guaina, tuttavia non sarebbe un errore utilizzarla per proteggere le vie aeree dai fumi di scioglimento della guaina (se si tratta di quella normale) e dalla presenza di scorie e polveri.

 

  • Scarpe antinfortunistiche – anch’esse utilissime per la savaguardia del piede in situazioni a richio come, nel nostro caso, la presenza del cannello a gas che potrebbe avvicinarsi innavvertitamente al piede durante la stesura.

 

  • Rullo – per facilitare l’aderenza della guaina ardesiata è opportuno avere un rullo da far passare sulla guaina stessa una volta stesa. Non occorre imprimere forza perché i rulli per l’edilizia sono tarati con un peso specifico che consente il semplice loro passaggio per l’ottimizzazione del risultato prefisso.

 

  • Cannello a gas per edilizia – servirà per il riscaldamento della guaina normale, non adesiva, e dovrà essere conforme alle normative per la sicurezza.

 

  • Bombola a gas – per la saldatura e la stesura della guaina ardesiata normale.

 

Come si mette la guaina ardesiata

Come abbiamo visto precedentemente di guaina ardesiata ne esistono due tipologie, quella normale e quella adesiva. Di conseguenza avremo un approccio differente a seconda di che tipo di guaina ardesiata impiegheremo nel nostro lavoro. Alcuni passaggi saranno comuni, mentre altri, specifici.

Sintetizzando, possiamo dividere in questo modo le diverse particolarità di stesura:

  • Stesura guaina ardesiata normale – si tratta, come visto già, di un composto a basso costo e ad alta resa che necessita per la sua stesura un approccio del tutto similare alle altre guaine per l’impermeabilizzazione. Nella fattispecie si dovrà preparare la superficie su cui posarla con la scopa o con l’aspirapolvere. Tolte le impurità si dovrà tagliare la guaina in strisce della grandezza opportuna. Per le grandi superfici potranno essere utilizzati direttamente l’ampiezza dei rotoli (come viene venduta) stando sempre attenti a lasciare un margine di circa 10 centimetri in cui le diverse stesure si accavaleranno e verranno saldate. Per questa messa in posa sarà necessario l’utilizzo del cannello a gas per riscaldare in maniera omogenea e intensa la parte della guaina che andrà a contatto con la superficie da ricoprire, stando attenti a non bruciarla o fonderla. Man mano che si srotola sarà opportuno surriscaldare anche il lato che rimarrà a vista, ma in maniera lieve per evitare di rovinarla. È quasi certo che verso la fine della superficie da ricoprire ci sia un muro, in quel caso la guaina dovrà essere stesa e dovrà risalire il muro per almeno 20 cm, così che questo risvolto non vada a creare zone deboli e quindi soggette al ristagno d’acqua e a possibili infiltrazioni. Sarà anche utile l’utilizzo della cazzuola per permettere una perfetta aderenza proprio in quei punti in cui finisce il piano ed inizia la verticalità del muro.

 

  • Stesura guaina ardesiata adesiva – in questo caso si tratta di un approccio più semplice, perché un lato della guaina, quello che andrà ad ancorarsi alla superficie da impermeabilizzare, è adesivo. Dunque si procederà, come detto, alla ripulitura attena della superficie. Appena giunti ad una situazione ottimale potremo prendere il rotolo della guaina ardesiata adesiva e tagliarlo in striscie, a seconda della grandezza di cui avremo bisogno. Come nel caso di quella normale, sarà possibile, per le grandi superfici, utilizzare l’ampiezza del rotolo intero. Gli accorgimenti saranno i medesimi, ma non ci sarà bisogno del cannello a gas poiché la parte adesiva è sufficientemente performante per garantire una perfetta aderenza. Successimavente potrà essere utilizzato il rullo che grazie alla sua compressione aiuterà in modo omogeneo la perfetta aderenza della guaina ardesiata.

 

Posare la guaina ardesiata: a chi rivolgersi

La messa in posa della guaina ardesiata ha bisogno di una certa dimestichezza, ma rientra nelle tipologie di lavori edili che possono essere affrontati da persone che hanno l’hobby del “fai date”, purché abbastanza esperte. Il nostro consiglio è sempre quello di rivolgersi a ditte specializzate che possano, perciò, organizzare ed attuare l’impermeabilizazione in maniera professionale, anche perché questo genere di lavori risulta essere molto importante per la struttura sottostante, infatti l’insorgenza di eventuali infiltrazioni sono foriere di problematiche più ampie e di conseguenza un aumento delle spese per altro genere di lavori di ristrutturazione più onerosi.

Dunque l’impermeabilizzazione è davvero importante che sia fatta nel miglior modo possibile, anche perché la guaina ardesiata è uno di quei materiali molto resistenti e altamente performanti, perciò una volta messa a regola d’arte svolgerà la sua funzione per molti anni.

Se non avete il pallino di intervenire in prima persona nella realizzazione di lavori anche importanti ma accessibili alla vostra esperienza e se non conoscete tramite passaparola personale di certa affidabilità che possa intervenire per la messa in posa, vi consigliamo di consultare internet ricercando ditte specializzate con sede nelle vicinanze della vostra abitazione.

tetto impermeabilizzato con della guaina ardesiata

 

Mettere la guaina ardesiata: come risparmiare

Per risparmiare sulla messa in posa della guaina ardesiata vi consigliamo di utilizzare internet e richiedere a ditte specializzate una serie di preventivi che potrete comparare così da trovare la soluzione più giusta per le vostre tasche.

Ma c’è anche da ricordare che un ulteriore risparmio potrà derivare dall’acquisto della guaina ardesiata su siti internet specializzati. Ne esistono davvero molti, dunque sarà possibile trovarne alcuni che in via promozionale potranno fare degli sconti. È dunque opportuno armarsi di pazienza e trovare le occasioni che potranno fare al caso vostro.

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti