Come rivestire un bagno, utili consigli

Hai bisogno di sapere come rivestire un bagno? Non è affatto complicato e seguendo alcuni accorgimenti riuscirai ad effettuare il rivestimento tu stesso!

rivestimento bagno
Come rivestire un bagno, utili consigli
User Rating: 4.9 (4 votes)

Quando si decide di effettuare una ristrutturazione spesso ci si domanda come rivestire un bagno? Il rivestimento del bagno è una parte fondamentale che influisce profondamente sullo stile che si andrà a creare. Esso non è importante solo dal punto di vista estetico, ma deve essere anche funzionale ed assicurare resistenza e durevolezza. Per questo occorre scegliere con attenzione il rivestimento più adatto alle proprie esigenze.

 come rivestire un bagno

Le piastrelle

 Al giorno d’oggi esistono in commercio tantissime varietà di piastrelle, di ogni forma e colore. I materiali più utilizzati sono:

  • Ceramica. La classica piastrella è in ceramica. Vi sono piastrelle in ceramica veramente di qualità, che garantiscono resistenza e possono durare davvero per molti anni. Vi sono poi piastrelle di qualità inferiore che con il passare del tempo tendono a perdere lucentezza e a rovinarsi. Ovviamente sarebbe meglio puntare alla qualità, qualora il budget lo permetta, oppure prestare particolare cura, ad esempio togliendosi le scarpe prima di entrare in bagno.
  • Grés. Il rivestimento in grés è senza dubbio molto resistente e a prova di calpestio con scarpe! La piastrella in grés inoltre è resistente alle macchie ed in bagno sappiamo bene come sia normale utilizzare ombretti e trucchi vari che spesso finiscono per sporcare il rivestimento. Il grés smaltato può risultare un po’ scivoloso nel caso in cui ci sia acqua a terra, mentre quello non smaltato è maggiormente poroso ed anti scivolo, però presenta lo svantaggio di essere più assorbente rispetto allo sporco.

Molto spesso si decide di posare piastrelle sopra quelle già esistenti. come rivestire un bagnoQuesto viene fatto quando si ha l’esigenza di evitare dislivelli, quando le tubature impongono questa scelta o semplicemente per evitare la rimozione delle vecchie piastrelle. Ad ogni modo in questo caso è preferibile utilizzare piastrelle ultra sottili, che hanno uno spessore di circa 6-7 mm. Esse, seppur più sottili sono comunque resistenti.

Vi sono poi in commercio delle piastrelle sagomate. Queste hanno un profilo arrotondato e sono la soluzione ideale per gli angoli e per gli spigoli. Si trovano pezzi di tantissime forme e colori, dunque si ha solo l’imbarazzo della scelta.

 

La colla per le piastrellecome rivestire un bagno

 Quando si deve rivestire un bagno oltre alle piastrelle è bene prestare attenzione alla scelta della colla da utilizzare per la posa del rivestimento. Ne esistono differenti tipologie, andiamo ad analizzare le principali:

  • Le colle a dispersione. Queste vengono utilizzate per incollare piastrelle di grés e ceramica alle pareti. La colla viene stesa con una spatola e le piastrelle vengono applicate premendole sullo strato di colla. Ci sono in vendita anche delle colle a dispersione già pronte all’uso. Queste sono molto versatile, resistenti all’acqua ed hanno un gran potere incollante. Sono particolarmente adatte ad incollare le piastrelle su pannelli di cartongesso, calcestruzzo, truciolare, etc.
  • Le colle in polvere. Esse sono adatte soprattutto per l’incollaggio di piastrelle al pavimento, ma possono anche essere utilizzate per le pareti. Per migliorare le caratteristiche della colla in polvere si consiglia l’aggiunta di dispersivo plastico, soprattutto quando si vogliono incollare le piastrelle su altre piastrelle oppure su superfici di cartongesso.
  • Le colle bicomponenti. Questo tipo di colla è composto da resina epossidica ed è molto indicato per la zona doccia, essendo parecchio resistente all’acqua.

 

Altri rivestimenti per pareti

Per chi ha deciso di rinnovare il bagno, non esiste solo la possibilità di utilizzare piastrelle, ma si può prendere anche in considerazione l’idea di posare altri materiali.

  • Tappezzeria rustica laccata. Questo genere di rivestimento è molto resistente all’acqua e trattandosi di un bagno non c’è bisogno di dire altro! Questo tipo di tappezzeria è inoltre di facile pulizia, il che non guasta mai! Ovviamente, essendo il bagno un locale molto umido, si avrà bisogno di una colla speciale, oppure occorrerà aggiungere ad una normale colla un 20% di colla a dispersione.come rivestire un bagno
  • Tappezzeria a fibra di vetro. Altra opzione può essere il tessuto a fibra di vetro laccato o colorato. Questo tipo di tappezzeria gode di un’alta resistenza interna. Anche qui c’è bisogno della colla speciale e, dopo averla applicata sul muro, occorre passare il rullo sulla tappezzeria. Successivamente, una volta completata l’asciugatura, volendo si potrà procedere a colorarla.
  • Legno. Il legno può ugualmente essere utilizzato, anche se non è il materiale ottimale per questa tipologia di operazione. Occorre scegliere il tipo che minormente si muove ai cambi di temperatura, consigliato è quello delle conifere scandinave.
  • Sughero. Questo materiale è ottimale come rivestimento in bagno poiché isolante ed elastico. Inoltre esso ha la caratteristica di assorbire l’umidità e restituirla poi all’ambiente. Importante nella posa è l’utilizzo della colla a dispersione, che deve essere stesa e lasciata asciugare, per poi andare ad appoggiarvi il pannello di sughero.
  • Lastra in fibra minerale ed acrilico. Questo tipo di rivestimento è molto resistente alle macchie ed ha l’aspetto simile al marmo. Disponibile in varie colorazioni ed effetti, viene utilizzato per coprire piani d’appoggio, pareti, pavimenti, essendo facilmente lavorabile. L’incollaggio di questo materiale risulta facile, va comunque effettuato con una colla speciale.

 come rivestire un bagno

Posare le piastrelle

La posa delle piastrelle nel bagno, indipendentemente da forma e dimensioni della stanza, inizia sempre dalla misurazione accurata e precisa degli spazi. Questo è fondamentale per avere fin dal principio uno schema ben chiaro. Dopo aver preso le misure, occorre mettere su carta un progetto di ciò che si desidera ottenere.

Nel piano occorre indicare anche la posizione e lo spazio occupato dai sanitari, per riuscire a calcolare esattamente il numero preciso delle piastrelle che si andranno ad acquistare.

Per la posa si parte sempre dal muro centrale e per quanto concerne gli angoli è bene finire con una piastrella intera nello spigolo più in vista. Occorre regolarsi di conseguenza, tenendo conto dei tratti di superficie coperti da mobili, dove sarà preferibile posare le piastrelle tagliate, visto che non saranno visibili.

come rivestire un bagnoQualora si voglia far coincidere le fughe alle pareti con quelle nel pavimento, bisogna compiere un intervento di precisione, così da ottenere un lavoro ottimale. Occorre posizionare al centro della parete contro il muro un filo a piombo che indicherà la linea verticale delle fughe centrali del muro. Per avere una linea orizzontale si andrà ad utilizzare un elastico ben teso, così da ottenere una specie di T.

A questo punto si può procedere alla stesura della colla e, partendo dai lati del filo a piombo, ad appoggiare le piastrelle. Per lasciare la distanza di fuga che sia regolare si possono utilizzare delle crocette di plastica.

Dopo aver completato le prime due file orizzontali si può partire in verticale seguendo il filo a piombo. Soltanto alla fine si vanno a tagliare ed incollare le piastrelle degli angoli.

Terminata l’incollatura occorre attendere alcune ore per poi procedere il giorno seguente con la stuccatura. Il prodotto va steso sulle piastrelle con un movimento circolare aiutandosi con una spatola. Una volta asciutta la superficie è possibile procedere alla pulizia delle piastrelle con una spugna bagnata.

Rivestire un bagno non è un intervento impossibile, l’importante è che tu sia un minimo pratico in questo genere di lavori. Qualora non ti senta in grado di effettuarlo tu stesso, ti conviene richiedere più preventivi rifacimento bagno gratuiti e senza impegno alle ditte della tua zona. In questo modo potrai ottenere un lavoro ottimale e scegliendo l’offerta migliore, riuscirai anche a risparmiare!

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI DA AZIENDE SPECIALIZZATE DELLA TUA ZONA! Scopri come >>>
X

Richiedi Preventivi Gratuiti