Come cambiare piastrelle in bagno e cucina

Siete stanchi delle vostre vecchie piastrelle e vorreste un tocco di novità in casa vostra? Vi spieghiamo noi come cambiare piastrelle in bagno e cucina!

Come cambiare piastrelle
Come cambiare piastrelle in bagno e cucina
User Rating: 4.6 (17 votes)

pulsante-ristr-bagno-o-cucina

Come cambiare piastrelleState pensando di eliminare le vecchie piastrelle dalle pareti del bagno o della cucina per sostituirle con altre più belle e più moderne? Non vi piace l’idea di dover spendere una determinata cifra per rivolgervi ad un piastrellista e vi piacerebbe poter eseguire l’operazione con le vostre mani?

Se avete una certa manualità in questo genere di lavori e disponete di buona volontà, potete anche decidere di risparmiare mettendovi all’opera sfruttando l’arte del ‘fai da te': nella presente guida vi spiegheremo come cambiare piastrelle in bagno e cucina.

Innanzitutto procuratevi il seguente materiale:Come cambiare piastrelle

– la necessaria quantità di piastrelle
-1 martello
-1 scalpello
-1 paio di guanti da lavoro
-1 visiera di plastica
-1 spazzola
-cemento per intonaco
-1 cazzuola
-2 spatola di metallo: una liscia e una dentellata
-collante a presa rapida per mattonelle.
-stucco per le fughe
– vecchi giornali

Come cambiare piastrelle in bagno e cucina? Le fasi.

Come cambiare piastrelleIndossate i guanti e mettete la visiera per proteggervi da eventuali schegge. Stendete a terra diversi fogli di giornale per non rischiare di venare il pavimento, quindi con scalpello e martello rimuovete una dopo l’altra le mattonelle cercando di lasciare il più possibile integra la parte sottostante. Appena tolte tutte le piastrelle passate la spazzola sull’intera parete per rimuovere possibili vecchi residui essiccati di colla o impasto. Procedete spruzzando il muro con acqua, poi preparate l’intonaco con il cemento seguendo le istruzioni sulla confezione.  Distribuitelo sulla superficie da trattare e lisciatelo perfettamente con la cazzuola, quindi lasciate riposare tutto quanto rispettando le indicazioni (chiedete eventualmente un consiglio al negoziante).

Con la spatola dentellata distribuite la colla a presa rapida sulle zone della parete da ricoprire e applicate una dopo Come cambiare piastrellel’altra le varie piastrelle, esercitando su ognuna una lieve pressione per alcuni secondi  per un  adeguato fissaggio; procedete in questa maniera sino a coprire l’intera area interessata. Togliete eventuali eccedenze di colla con uno straccio bagnato e fate riposare le piastrelle per un intero giorno. Con l’apposito stucco e la spatola liscia, provvedete a riempire le fughe e togliete i residui con una spugna umida. Dopo 24 ore lavate bene tutta la parte piastrellata e asciugatela con un panno morbido. Bene, siete finalmente giunti al termine dell’operazione ed ecco come cambiare piastrelle in bagno e cucina: ora non vi resta che ammirare il vostro splendido lavoro!

Se invece non intendete improvvisarvi operai piastrellisti e preferite affidarvi ad una ditta per essere certi di un risultato perfetto, troverete sicuramente seri professionisti che provvederanno ad effettuare l’intera opera mettendo a vostra disposizione esperienza e capacità. Per risparmiare chiedete più preventivi gratuiti e senza impegno alle ditte della vostra zona. Vi basterà scegliere l’offerta più conveniente!

NOTA: tutte le informazioni, i prezzi, i costi da noi forniti hanno carattere puramente indicativo.
Ogni prezzo è variabile per condizioni economiche, di tempistiche, di mercato e di località.

Ecco una testimonianza ricevuta da un lettore del blog perCome cambiare piastrelle in bagno e cucina” :

Salve sono Rosalba di Milano.
Tempo fa ho acquistato un trilocale in una località di mare, ma avendo notato che il bagno e la piccola cucina avevano piastrelle molto vecchie e consumate, ho subito pensato di farle cambiare. Ovviamente in zona non conoscevo nessuno e inoltre, avendo già avuto dei notevoli costi per l’acquisto della casa, volevo cercare di non spendere troppo. Ho quindi pensato di chiedere il nominativo di un operaio al portinaio dello stabile, e lui mi ha dato un numero di telefono dicendomi che apparteneva ad un suo conoscente che faceva questo genere di lavori.

Quando questa persona mi ha contattata mi ha assicurato che mi avrebbe fatto spendere poco e per non dilungarmi troppo, dico subito che alla fine il prezzo pagato per far cambiare le piastrelle in bagno e nel cucinino non è stato alto, ma…quando spendere poco significa avere in cambio un lavoro malfatto, ci si rende conto di aver fatto scelte sbagliate. Purtroppo in alcuni punti le piastrelle sono state messe davvero male, poiché in bagno alcune sono storte, si presentano cioè con un angolo rialzato rispetto alle mattonelle vicine mentre la parte opposta è più bassa…e in cucina, mentre alcune fughe sono state fatte a filo della piastrella, in altri punti appaiono più profonde e quindi  livellate male!

In un primo momento ho pensato di chiedere alla persona che mi ha effettuato male la posa di rimediare, ma poi ho cambiato idea perché non vorrei mi facesse altri guai: stavolta preferisco  affidarmi ad una ditta specializzata! A volte gli eccessivi bassi costi possono nascondere sorprese  poco gradite, per cui consiglio a tutti di non essere troppo frettolosi e di affidarsi a professionisti esperti e non a chiunque capiti! Ora tramite il vostro utilissimo sito chiederò dei preventivi, quindi valuterò bene i vari prezzi: spendere meno e risparmiare fa piacere a tutti,  ma è giusto pretendere lavori ben fatti!

29-01-2016

Se vuoi raccontarci la storia dei tuoi lavori svolti, contattaci ed inviacela, la pubblicheremo on-line dopo un controllo senza riferimenti personali.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti