Come avere una buona temperatura in casa tutto l’anno

Se vi state chiedendo come avere una buona temperatura in casa tutto l'anno, la risposta è coibentare casa! In questo modo l'isolamento termico è assicurato

coibentare casa
Come avere una buona temperatura in casa tutto l’anno
User Rating: 5 (3 votes)

Richiedi Preventivi Gratuiti

La stagione estiva è ormai entrata nel vivo e molte abitazioni, soprattutto quelle costruite 20-30 anni fa, non dispongono degli strumenti per mantenere la loro temperatura interna a livelli accettabili. Come avere una buona temperatura in casa tutto l’anno?

Vediamo insieme quale può essere la soluzione più efficace per risolvere questa problematica non solo quando è caldo, ma anche durante i mesi invernali.  

La coibentazione, un’arma efficace per proteggere la nostra casa, vivere bene e risparmiare!

Dobbiamo, prima di tutto, spiegare perché molte abitazioni non riescono a mantenere una temperatura interna accettabile durante i diversi periodi dell’anno.   In molte di queste non è stato previsto, durante la fase di progettazione, un piano reale di coibentazione termica, che permetta di mantenere costante la temperatura ideale  all’interno della casa; il risultato di questa carenza è che durante l’inverno tende ad entrare il freddo e ad uscire il calore che si è generato per mezzo di termosifoni o stufe, mentre in estate accade l’esatto contrario, con ingresso di calore e umidità e fuoriuscita del fresco realizzata per mezzo dei sistemi di condizionamento. Non è difficile capire che per mantenere una temperatura accettabile in questo tipo di edifici, sarà necessario effettuare un consumo superiore di energia, con notevole dispendio che andrà a ripercuotersi negativamente in bolletta.   Ecco perché è buona norma fare in modo che la nostra abitazione abbia la possibilità di ricevere un trattamento di coibentazione, che permetta di minimizzare lo scambio di calore con l’ambiente esterno, permettendo di aumentare, di contro, il livello di confort abitativo, quanto mai fondamentale. coibentare casa

Quale è il metodo di coibentazione più adatto?

Chi desidera coibentare casa può trovarsi di fronte a differenti scelte e materiali da utilizzare. Negli ultimi anni sta avendo successo la pratica della realizzazione di un cappotto termico sulla facciata esterna dell’abitazione; questa pratica porta effettivamente dei buoni risultati in termini di minimizzazione dello scambio di calore con l’esterno, ma spesso può presentare delle problematiche.

  • Prima di tutto si tratta di una pratica piuttosto costosa, che richiede un budget importante.
  • Non sempre è realizzabile! Questo tipo di coibentazione non può essere effettuato, ad esempio, in abitazioni sottoposte a vincoli di tipo storico imposti dalla sovrintendenza ai beni architettonici.
  • Se viviamo all’interno di un condominio e desideriamo installare un cappotto termico esterno, dobbiamo avere un responso favorevole da tutti i condomini; sappiamo bene quanto questa cosa sia di difficile realizzazione, con tempistiche spesso esagerate.
  • Pochi cappotti termici riescono ad assicurare un’adeguata traspirazione alla facciata!

  Esistono delle alternative di più facile realizzazione in questi casi? Certamente! Grande successo sta avendo l’isolamento termico delle pareti interne tramite insufflaggio. Questa pratica di coibentazione permette di abbattere il dispendio energetico per mantenere la temperatura della casa a livelli accettabili, con un intervento in tempi rapidi e una spesa ridotta rispetto a quella del cappotto termico e senza l’utilizzo di pratiche invasive.   La coibentazione tramite insufflaggio si realizza soprattutto negli edifici che sono provvisti di intercapedine (lo spazio vuoto presente tra due pareti), quindi non presenta un limite dal punto di vista della tipologia di abitazione, che può essere una casa indipendente, come un appartamento sito in condominio, ma anche una villa o villetta. Non ha alcun bisogno di essere autorizzata da condomini o terzi, in più si può realizzare in un solo giorno lavorativo, senza costringere a traslocare chi vive al suo interno. L’intercapedine rappresenta un punto debole, se non isolato, proprio per la presenza di questo spazio vuoto, dove si generano delle correnti d’aria che favoriscono lo scambio di calore con l’ambiente esterno.   Tra le varie aziende specializzate nel servizio di insufflaggio una è CoibentareCasa.it, nata negli anni ’70 e oggi operativa in tutta Italia; rappresenta una delle prime realtà che ha praticato la tecnica dell’insufflaggio di schiume isolanti termiche, un azienda che fa dell’insufflaggio la sua attività prevalente e non accessoria come spesso avviene per altre realtà. coibentare casa

Come avviene la coibentazione tramite insufflaggio delle intercapedini

L’insufflaggio può essere eseguito sia in case abitate che in case vuote o in ristrutturazione! L’isolamento dell’intercapedine tramite insufflaggio si realizza solitamente per mezzo di tre passaggi.   Nella prima vengono praticati dei fori del diametro di circa 3 centimetri equidistanti tra loro, nella parte bassa, al centro e nella parte alta della parete, dopo un’attenta analisi preliminare che permette di identificare le parti più adatte per la realizzazione dell’insufflaggio. Più il muro è spesso e meno è elevato il numero dei fori da praticare, e viceversa.   Nella seconda avviene il reale insufflaggio (riempimento) di isolante all’interno dello spazio vuoto presente nell’intercapedine. Esistono molti prodotti che vengono utilizzati per realizzare la coibentazione, ma uno dei più utilizzati resta ISOFOR, una schiuma di resina ureica espansa certificata e garantita, che ha il grande pregio di solidificare in breve tempo senza lasciare residui, con altissime prestazioni in termini di isolamento termico. Solitamente si necessita di un’attrezzatura di pompaggio che viene lasciata all’esterno, portando in casa solo un tubo con pistola schiumatrice, che permette l’inserimento di ISOFOR all’interno dei fori praticati, fino al completo riempimento di ogni spazio vuoto presente all’interno della parete.   Nell’ultima fase si procede alla chiusura e alla rasatura dei fori, che possono essere successivamente re-imbiancati. Questo prodotto isolante, oltre che di elevatissime prestazioni termiche, assicura traspirazione ai muri, repellenza agli insetti e ai roditori, solidifica pertanto un domani all’apertura di tracce non cade a terra e durante l’applicazione non crea i fastidiosissimi inconvenienti generati da prodotti sfusi (polveri e riempimento di cassettoni dei vicini di casa!).   In poco tempo avrete una casa isolata termicamente, con notevoli vantaggi in termine di risparmio energetico e di bolletta. Per chi decide di realizzare questo tipo di intervento si potrà approfittare anche delle detrazioni fiscali del 65% sulla spesa totale. Davvero un modo conveniente per migliorare la qualità della vostra casa e risparmiare una cifra importante.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti