Cassaforte a muro o mobile?

E’ meglio la cassaforte a muro o la cassaforte mobile? Dipende cosa dovete contenere. Ecco un focus approfondito sulle due tipologie.

cassaforte a muro o mobile
Cassaforte a muro o mobile?
User Rating: 5 (1 votes)

La cassaforte è un bene prezioso, un indispensabile baluardo tra gli oggetti di valore, sia esso materiale o affettivo, e i malintenzionati. Quando si acquista una cassaforte, è necessario compiere una scelta: a muro o mobile? Entrambe le alternative presentano vantaggi e svantaggi. Ecco un focus approfondito su queste due tipologie.

 

Cassaforte a muro: pro e contro

La cassaforte a muro, come dice il nome, è una cassaforte che va assicurata all’interno della parete. Ha un pregio fondamentale: è facile da nascondere. E’ sufficiente posizionare un quadro davanti ad essa e non risulterà più visibile. Le garanzie in termini di sicurezza, dunque, sono ottime.

Presenta però due svantaggi. In primo luogo, la sua installazione non è né rapida né semplice. E’ necessario, infatti, intervenire sulla muratura, e nello specifico creare un varco che possa fungere da alloggiamento. Ne consegue, e questo è il secondo svantaggio, che è difficilmente da spostare. Per spostarla, e cambiarne la sede, è necessario intervenire una seconda volta sulla muratura.

Inoltre, è necessario operare le debite verifiche, in modo da scongiurare danni strutturali. Questa eventualità, c’è da dire, riguarda solo le casseforti molto grandi.

 

Cassaforte mobile: pro e contro

Anche qui, il nome suggerisce la sua caratteristica principale. La cassaforte mobile è una cassaforte che non è installata all’interno di una parete, bensì è “libera”. Il vantaggio principale è che può essere spostata in maniera piuttosto semplice, come se fosse un comodino qualsiasi.

La cassaforte mobile presenta però alcuni svantaggi notevoli. In primo luogo, non è facilmente nascondibile. Anzi, di base, è in perfetta vista. Certo, alcuni modelli sono realizzati per essere “confusi” con la mobilia, sicché hanno le sembianze di un comodino o di un armadietto ma il problema, allorché attenuato, rimane. In buona sostanza, le casseforti mobili sono maggiormente esposte ai tentativi di furto rispetto alle analoghe a muro.

Un altro svantaggio riguarda le dimensioni. In genere, proprio perché devono essere trasportate, le casseforti mobili sono piuttosto piccole.

 

 

Cassaforte a muro o mobile: come scegliere

Se lo svantaggio principale delle casseforti mobili è il deficit di sicurezza, causato dalla loro esposizione allo sguardo altrui, verrebbe da pensare che siano inutili. E invece non è così. Esiste almeno un caso in cui le casseforti mobili rappresentano un’alternativa preferibile alle casseforti a muro. Ovvero, nel caso in cui non si debbano proteggere oggetti di valore dai ladri e dai criminali, bensì oggetti potenzialmente pericolosi o che devono essere tenuti lontani dalla portata dei bambini. Non a caso, le casseforti mobili sono i dispositivi preferiti da chi, per esempio, deve conservare un’arma. Le casseforti mobili sono utilizzate per conservare anche documenti i quali, ovviamente, non costituiscono un bottino per i ladri.

In tutti gli altri casi, ossia in quelli per così dire “tradizionali”, quindi la conservazione di gioielli e denaro, la cassaforte a muro è preferibile. Ovviamente, va pensata con cura la posizione. Il già citato quadro rappresenta certamente la scelta più diffusa, ma forse è un po’ troppo scontata. Sono da preferire gli ambienti più insospettabili, come il bagno, e l’altezza occhi. Essa consente un’apertura agevole da parte del proprietario e rende, al contempo, difficili le operazioni di scasso.

 

Casseforti: a chi rivolgersi?

La cassaforte è, dopotutto, un oggetto di uso comune. Si può acquistare nei centri commerciali dedicati ai prodotti per la casa e il fai da te (il riferimento in particolare è alle grandi catene) ma anche nei ferramenta più forniti.

Prendete in considerazione anche gli e-commerce, che in questo caso (come in tanti altri) rappresentano addirittura una alternativa preferibile. In primo luogo, perché i prezzi sono generalmente bassi e le promozioni tendono a permanere per più tempo. Secondariamente, perché i cataloghi online sono più veloci da “sfogliare”, e si possono realizzare ricerche rapide per tipologia, prezzo, modello etc.

 

Casseforti a muro e mobili: come risparmiare

Per quanto riguarda l’acquisto della cassaforte in sé, il miglior consiglio se si intende risparmiare è quello di visionare più cataloghi. Solo in questo modo si riuscirà a individuare un prodotto che, pur rispettando appieno le proprie esigenze, impone una spesa equa, se non addirittura limitata.

Se avete scelto una cassaforte a muro, e quindi dovete anche intervenire sulla muratura, dovrete rivolgervi a un professionista, sia esso il classico muratore o, nei casi più gravosi, una impresa edile e a tutti gli effetti. In questo caso, il consiglio è chiedere più preventivi, confrontare le offerte e scegliere quella che dà le migliori garanzie in termini di rapporto qualità prezzo.

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti