Cancello: montaggio e manutenzione

Di questi tempi la sicurezza in casa è molto importante, dunque è fondamentale avere un buon cancello. Sapete in cosa consistono montaggio e manutenzione?

Cancello
Cancello: montaggio e manutenzione
User Rating: 4.6 (6 votes)

Gli amanti dell’arte de ‘fai da te’ scelgono spesso di dedicarsi con le loro mani alla creazione di opere e oggetti: sfruttare la propria  passione e abilità in diversi generi di lavori manuali non è solo un sistema che può permettere di contenere i costi, ma si tratta di svolgere delle attività che possono offrire grandi soddisfazioni! Nonostante ciò, dedicarsi alla costruzione e al montaggio di un cancello, sia in legno e sia in ferro, è sempre un’impresa decisamente impegnativa, anzi, può risultare piuttosto complicata anche per i più esperti nei lavori di bricolage. Per quanto riguarda la manutenzione il discorso cambia, poiché essa può essere eseguita senza grandi difficoltà, ma per ciò che concerne la realizzazione dell’opera, è senza dubbio opportuno rivolgersi ad un’impresa esperta in questo campo: incastri, saldature e corretta posa di un cancello, sono sicuramente interventi riservati a personale preparato e competente. Ma che procedimento deve essere effettuato per il montaggio? Nei prossimi passi vedremo quali sono le varie fasi da compiere.Cancello

CancelloEsistono diversi tipi di muri di cinta, qualora abbiate deciso di installare un cancello, innanzitutto occorre costruire dei pilastri di sostegno in cemento oppure in mattoni, scegliendo preferibilmente quelli privi di fori. In ogni caso la solidità di ogni pilastro e di ogni cardine, da saldare con resistenti putrelle, dipende sempre dal peso del cancello. I cardini vanno inseriti in maniera perfettamente allineata per non creare disassamenti sulla battuta delle ante; queste ultime vengono poi sistemate nella posizione di chiusura avendo cura di spessorarle per poter loro garantire la giusta altezza, in bolla e in posizione verticale. Bene, arrivati sin qui, occorre murare le zanche dei cardini ad ogni pilastro (le zanche sono delle barrette di metallo fatte ad angolo retto).

Cancello

Per quanto riguarda invece la manutenzione di un cancello (la quale va eseguita periodicamente per garantirgli una buona durata nel tempo), probabilmente è superfluo sottolineare che essa deve essere praticata con procedure da adottare secondo la tipologia della struttura. Se si dispone di un cancello in legno, è necessario prevedere un regolare trattamento con impregnanti e vernici protettive per proteggere l’essenza dalle intemperie e dai raggi diretti del sole. Sulle strutture in ferro occorre invece applicare un buon prodotto antiruggine ed un apposito smalto, mentre eventuali formazioni di ruggine devono essere immediatamente asportate con carta abrasiva o spazzola metallica.

Cancello

Quanto costa un cancello?

Per sapere quale cifra dovrà essere investita occorre prima conoscere dimensioni, materiale e aspetto della struttura che si intende realizzare e montare: modelli semplici ed essenziali costeranno molto meno di altri caratterizzati da linee maggiormente elaborate e più decorative. Se intendete collocare un cancello nella vostra proprietà, non esitate a consultare qualche ditta specializzata presente nella vostra zona, sia per ottenere qualche preventivo e sia per chiedere qualche suggerimento sull’opera più adeguata alle vostre esigenze. Dopo aver esaminato con la dovuta attenzione le varie spese preventivate, potrete optare per  la soluzione più adatta alle vostre preferenze e disponibilità economiche: sceglierete la più conveniente avendo così la possibilità di risparmiare.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti