Caldaie a legna o a pellet?

Caldaie a legna o a pellet? Quali sono le differenze? Vantaggi, svantaggi, prezzi e costi dei due impianti messi a confronto.

caldaia a legna o a pellet
Caldaie a legna o a pellet?
User Rating: 5 (2 votes)

 

Caldaie a legna o a pellet: Quali sono le differenze? Oggi proveremo ad analizzare vantaggi e svantaggi di entrambi i modelli, cercando di esaminare per bene ogni aspetto ed elemento caratterizzante. Una guida semplice e completa che vuole aiutarvi a capire come scegliere il meglio cercando di andare incontro alle vostre esigenze.

 

Caldaie a legna: pro e contro

Generalmente chi decide di acquistare una caldaia a legna lo fa per una questione di carattere essenzialmente economico. La spesa necessaria a coprire i costi del riscaldamento, infatti, è molto meno ingente del classico impianto a metano con caldaia. Il prezzo del combustibile, cioè il legno, è inferiore e a trarne beneficio, di fatto, saranno prima di tutto le vostre tasche.

Un altro aspetto molto importante da non sottovalutare, soprattutto in questi tempi, è che la scelta della caldaia a legna è prima di tutto ecologica ed ecosostenibile. Si tratta infatti di energia rinnovabile che, per questo motivo, ha un basso impatto ambientale. La produzione di calore mediante combustione, in questo caso, non emette nell’aria alcun tipo di gas nocivo per l’uomo o per la natura.

Quando la legna brucia, infatti, le emissioni di CO2 sono basse e, per questo motivo, risultano non essere pericolose per la salute umana o del sistema.  La resa delle caldaie a legna, inoltre, è molto alta. Queste infatti riescono a riscaldare l’ambiente in pochi minuti e, una volta allacciate all’impianto di riscaldamento, sono in grado di garantire regolarmente e in maniera costante anche acqua calda. Il loro funzionamento, infine, non è legato a nessun tipo di alimentatore elettrico. Questo vuol dire che, qualora dovesse andar via la luce o mancare anche per sole poche ore, il vostro appartamento continuerà ad essere riscaldato senza interruzioni.

A fronte di tutti questi benefici, però, uno sembra essere il principale svantaggio legato all’acquisto della caldaia a legna, ovvero: il costo dell’impianto. Alimentare il sistema di riscaldamento con una caldaia a legna e l’installazione a regola d’arte della stessa richiede un investimento non indifferente. A questo, inoltre, bisognerà aggiungere la cifra relativa alla realizzazione della canna fumaria, elemento fondamentale e imprescindibile di una caldaia a legna (senza il quale ne verrebbe meno lo stesso funzionamento). Queste spese, tuttavia, potranno essere ammortizzate e recuperate in seguito, grazie al non indifferente taglio dei costi della bolletta.

 

Caldaie a pellet: pro e contro

Prima di analizzare quali sono i pro e i contro delle caldaie a pellet e bene chiarire un aspetto importante, e cioè: che cos’è il pellet? Mentre è possibile affermare che tutti siano in grado di riconoscere il combustibile usato in una caldaia a legna, al contrario, la stessa cosa non si può dire di una caldaia a pellet.

Ebbene, il pellet altro non è che segatura essiccata e condensata in piccoli ciottoli. I principali vantaggi di questo materiale, rispetto alla legna, sono le dimensioni ridotte e contenute. Questo inoltre non sporca l’ambiente e può essere conservato ovunque, anche negli spazi più umidi della vostra casa (come garage, cantine e terrazze coperte).

Con la caldaia a pellet non sarà nemmeno necessario tirare su una canna fumaria ad hoc, per la fuoriuscita del fumo basterà infatti un semplice foro nel muro (quindi capite bene che questo comporta un risparmio non indifferenze rispetto alla caldaia a legna). In linea di massima, tuttavia, la caldaia a pellet presenta gli stessi vantaggi sopra esposti per la caldaia a legna, e cioè: è ecosostenibile, non emette sostanze tossiche o nocive per l’uomo e per l’ambiente e abbatte notevolmente i costi della bolletta. Ci sono in fine caldaie a pellet sono munite di un timer adatto che, una volta programmate, vi permetteranno di regolare e gestire al meglio la diffusione di calore in casa anche in vostra assenza.

Una volta esaminati tutti i benefici di questa caldaia, però, passiamo ad analizzare adesso uno dei suoi principali svantaggi. Il pellet, rispetto alla legna, è meno diffuso sul mercato e il fatto che sia difficilmente reperibile in commercio lo rende più soggetto all’oscillazione dei prezzi.

Questa caldaia inoltre può essere anch’essa collegata all’impianto di riscaldamento ma, a differenza della caldaia a legna, non è in grado di garantire aria e acqua calda anche in assenza di corrente, poiché è alimentata da energia elettrica. L’instabilità dei prezzi del pellet, infine, può essere combattuta con un acquisto sistematico e strategico del combustibile quando vi è meno richiesta. Comprare il pellet d’estate o in generale nei periodi caldi, infatti, potrebbe farvi risparmiare un bel po’ rispetto a quanto invece sarete costretti a spendere d’inverno. In questo modo avrete abbattuto i costi e di conseguenza, dopo aver fatto uno scorta per l’inverno, potrete godere e beneficiare al cento per cento dei vantaggi della caldaia a pellet in qualsiasi momento.

 

Caldaie a legna o a pellet: come scegliere

Fermo restando che, in entrambi i casi, è possibile collegare sia la caldaia a legna che la caldaia a pellet all’impianto di riscaldamento, ad influenzare la scelta finale saranno essenzialmente i vostri bisogni e le vostre necessità. Se, per esempio, state poco tempo a casa e avete la necessità di trovare l’ambiente caldo al vostro rientro, allora la caldaia a pellet con timer annesso potrebbe fare al caso vostro. Allo stesso modo se disponete di poco spazio, o ce l’avete ma non è idoneo per conservare e mantenere integra la legna, la scelta della caldaia a pellet continua ad essere quella migliore.

Le cose cambiano, invece, se vivete in una zona di campagna, avete spazio a disposizione e, perché no, anche la possibilità di procurarvi da soli il combustibile. In questo caso, invece, è ovvio che la scelta di una caldaia a legna risulta essere più idonea e adatta. Esigenze e priorità possono cambiare da persona a persona e da famiglia a famiglia. Prima di decidere, dunque, fatevi consigliare per bene da un esperto. Questo sarà in grado di risolvere ogni vostro dubbio ed individuare, dopo un’attenta analisi, il tipo di caldaia che più fa al caso vostro.

 

Caldaie a legna o a pellet: come risparmiare

Ai rivenditori ai quali vi rivolgerete per risolvere le vostre incertezze chiedete anche un preventivo della spesa. Non fermatevi però alla prima offerta e, se possibile, consultate più professionisti.

Mettere a confronti i diversi preventivi, infatti, vi permetterà di individuare sul mercato chi è in grado di garantirvi l’assistenza e il servizio migliore ma, cosa altrettanto importante, anche il prezzo più conveniente.

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti