Caldaie a legna o a metano?

Ecco qualche consiglio utile per chi è indeciso tra le caldaie a legna o a metano, con un focus sui pro e i contro delle due tipologie e sui prezzi.

caldaie a legna o a metano
Caldaie a legna o a metano?
User Rating: 5 (1 votes)

 

Sono meglio le caldaie a legna o a metano? La scelta non è poi così difficile, anche se essa dipende da alcuni elementi soggettivi, ossia il contesto abitativo, la capacità di spesa, la sensibilità ecologica. Ecco tutto ciò che c’è da sapere su queste due tipologie e qualche consiglio per scegliere al meglio.

 

Caldaie a legna: pro e contro

Le caldaie a legna rappresentano una tipologia di caldaia non molto diffusa. Tuttavia, costituiscono una alternativa da prendere seriamente in considerazione alla variante a metano. Questi sono i suoi pregi.

  • Elevate prestazioni. La resa di una caldaia a legna, o anche a pellet, è pari a 90%. Queste percentuali difficilmente vengono raggiunte dalle caldaie a metano, sebbene quelle a condensazione ci vadano vicino.
  • Ecologiche. Il metano è una delle fonti tradizionali meno inquinanti, ma in ogni caso inquina molto più del legno. Ne consegue che le caldaie a legno rappresentano la soluzione migliore per chi ha particolarmente a cuore l’elemento ecologico.
  • Bassi costi di gestione. La legna, almeno a certe condizioni, costa meno del metano. Ne consegue che “mantenere” una caldaia a legna è meno dispendioso che mantenere una caldaia a metano.

Questi pregi sono controbilanciati da alcuni difetti.

  • E’ ingombrante. Le caldaie a legna riservano spazio all’accatastamento del combustibile, che in questo caso è proprio la legna (o il pellet). Il risultato è un ingombro di gran lunga superiore a quello generato dalle caldaie a metano.
  • Costa di più. Il principio di funzionamento non cambia, da caldaia a caldaia. Tuttavia, le caldaie a legna giocano su un principio ulteriore: quello della fiamma inversa. La tecnologia è quindi parzialmente diversa, più complessa, e ciò è responsabile di un prezzo molto più alto rispetto ai modelli a metano.

 

Caldaie a metano: pro e contro

I pro e i contro delle caldaie a metano sono quasi speculari rispetto a quelli delle caldaie a metano. Ecco i pro.

  • Ingombro ridotto al minimo. Le caldaie a metano sono molto più piccole rispetto alle caldaie a legna. Il metano, infatti, è un gas ed entro certi limiti può essere compresso. In ogni caso, non occupa molto spazio.
  • Prezzo accessibile. Per i motivi presentati nel paragrafo precedente, le caldaie a metano costano di meno. Nello specifico, costano la metà o anche meno.

Questi, invece, sono gli svantaggi delle caldaie a metano.

  • Resa inferiore. Sia chiaro, la resa è comunque ottima, soprattutto se il modello è a condensazione, ma in ogni caso minore di almeno dieci punti percentuali rispetto alla variante a legna.
  • Impatto ambientale. Le caldaie a metano inquinano molto di più delle caldaie a legna, sebbene l’impatto stia andando incontro a una diminuzione in virtù del progresso tecnologico.
  • Costi di gestione alti. In linea teorica, e a parità di resa, il metano costa di più della legna.

Caldaie a legna o a metano: come scegliere

La scelta non è difficile. In genere, infatti, la caldaia a legna è preferita nei contesti non propriamente urbani, in cui la disponibilità di legna è alta. Ad esempio, in montagna. Se abitate in città, la preferenza dovrebbe andare alle caldaie a metano.

caldaia murale a metano

Ad ogni modo, se state prendendo in considerazione la caldaia a legno, dovreste porvi alcune domande.

  • Avete disponibilità di legna?
  • Avete molto spazio in casa?
  • Avete il pallino dell’ambiente?

Se la risposta è sì, allora dovreste optare per la caldaia a legna. Dovreste in ogni caso prenderla in considerazione se per qualsiasi motivo la vostra zona non è rifornita o è scarsamente rifornita di metano (raro ma possibile).

 

Caldaie a legna e a metano: a chi rivolgersi?

Per quanto riguarda l’acquisto, è bene tenere a mente che i marchi più importante producono sia caldaie a legna che caldaia a metano. Il riferimento, in particolare, è a Vaillant, Bosch e Riello. I marchi minori, invece, producono soprattutto caldaie a metano. Entrambe le tipologie possono essere acquistate nei punti vendita ufficiali o convenzionati, oppure su internet.

Per ciò che concerne l’installazione, la scelta è tra il classico idraulico e il tecnico facente parte di una ditta specializzata negli impianti di riscaldamento, idraulici etc. In ogni caso, il fai da te è davvero sconsigliato quando si tratta di installare una caldaia.

caldaia a legna esterna

 

Caldaie a legna o a metano: come risparmiare

Se volete risparmiare nell’immediato, la vostra preferenza dovrebbe andare alle caldaie a metano. Come abbiamo già ripetuto più volte, costano molto di meno. Certo è che se acquistate un modello a legna, la differenza di prezzo potrebbe essere compensata, nel tempo, dai minori costi di gestione.

Il consiglio, una volta scelta la tipologia, è di prendere visione di più cataloghi, di studiare offerte di più brand. Anche internet rappresenta una opzione, sebbene il modello degli e-commerce si sposi male con la necessità del cliente di chiedere consigli e pareri durante il processo di scelta.

Per quanto riguarda l’installazione, l’unico modo per trovare una offerta dall’ottimo rapporto qualità prezzo è agire sui preventivi. Nello specifico, è bene chiedere il preventivo a più professionisti, comparare le ipotesi di costo e infine scegliere.

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti