Bulbi di tulipano, la guida completa

Come e quando piantare i bulbi di tulipano? Come conservarli dopo la fioritura? Perché comprandoli online si riesce a risparmiare? Andiamo a scoprirlo!

bulbi di tulipano
Bulbi di tulipano, la guida completa
User Rating: 4.5 (437 votes)

 

I tulipano sono dei bellissimi e caratteristici fiori, la cui coltivazione ha inizio nel periodo autunnale mentre il periodo di fioritura è previsto durante la stagione primaverile. Fiori colorati, dalla forma caratteristica, essi sono molto facili da piantare, in quanto sono decisamente alla portata di tutti: bastano davvero pochi accorgimenti per avere dei fiori dal colore unico e dalla bellezza incontrastata. Ma vediamo insieme quali sono le caratteristiche del tulipano, ed inoltre la conservazione dopo la fioritura dei bulbi di tulipano, come e quando piantarli, quanto costano, e come risparmiare sul loro acquisto scegliendo una comoda soluzione che è quella della rete.

 

Al giorno d’oggi i tulipani sono visti e considerati come dei bellissimi e caratteristici fiori, che presentano una forma e colori davvero molto belli.

bulbi di tulipanoEssi sono noti soprattutto per la loro varietà olandese, ma la loro origine è orientale: furono infatti gli olandesi a conoscere per primi questi fiori, durante i loro commerci con l’Asia, ed a coltivarli a partire dalla metà del 600.

Oltre ad essere molto belli – essi presentano, tra l’altro, diverse tonalità mentre le loro foglie presentano un colore verde intenso e molto forte – i fiori di tulipano hanno anche un profumo particolarmente riconoscibile, in quanto intenso e dolce.

Non sono difficili da coltivare: bastano alcuni accorgimenti, che vedremo nella sezione dedicata ai bulbi di tulipano, come e quando piantarli, per conoscere esattamente i trucchi e le spiegazioni non solo sulle caratteristiche del tulipano, sui bulbi di tulipano, conservazione dopo la fioritura. Vediamo inoltre quanto costano i bulbi di tulipano, e come risparmiare acquistando online.

Le caratteristiche del tulipano: ecco quali sono

Bellissimo fiore molto utilizzato come fiore ornamentale, esso ha delle origini orientali anche se è invece molto nota la loro diffusione in Europa, e più nello specifico in Olanda. Furono, in effetti, proprio gli olandesi a riconoscere per primi la bellezza ed il profumo intenso di questi fiori: ciò avvenne proprio nel corso dei vari commerci che avvennero tra gli olandesi e gli asiatici durante la metà del 600, quando poi chiaramente l’Olanda, affascinata dal fiore, iniziò anche a coltivarlo.bulbi di tulipano

Ma vediamo qualcosa in più sulle caratteristiche del tulipano: esso è molto noto come pianta decorativa, ed in effetti siamo soliti utilizzare i tulipani recisi per adornare gli ambienti della casa, magari posizionati in un vaso.

Il tulipano fa parte della famiglia delle Liliacee: in sostanza, si tratta di un bellissimo fiore che viene conosciuto per il suo profumo particolarmente dolce ed intenso, un profumo particolare che ovviamente fa innamorare moltissime persone, lasciandole decisamente affascinate.

I bulbi di tulipano si presentano comunque con diverse varietà: il tulipano presenta delle diverse grandezze, in quanto esistono diverse grandezze ed anche differenti tonalità, ed è pur vero che vi sono sia tulipani di grandezza normale che tulipani nani. In ogni caso, si può avere una grandezza massima di circa trenta centimetri e non più di questa.

Bulbi di tulipano, conservazione dopo la fioritura: ecco come curarli

Bulbi di tulipano, qual è la conservazione dopo la fioritura? Come possono essere preservati i bulbi di tulipano in seguito al loro periodo di fioritura?

bulbi di tulipanoEsso fiorisce sostanzialmente dalla fine della stagione primaverile fino all’inizio della stagione autunnale, e dopo la fioritura è bene che essi vengano conservati nella maniera corretta, sia per evitare che possano marcire, sia per fare in modo che possano essere nuovamente interrati nella stagione successiva.

Non tutti i bulbi possono essere piantati durante lo stesso periodo, ed è pur vero che non tutti i bulbi possono essere conservati nello stesso periodo: tutto dipende sostanzialmente proprio dal periodo di fioritura del bulbo e dal periodo di sua latenza.

Possiamo infatti ricordare che alcuni bulbi come le corone imperiali, gli iris, i gigli ed anche i tulipani botanici, possono essere messi a dimora per anni, ed è importante attendere l’ingiallimento totale del fogliame affinché esso venga tagliato.

È bene invece ricordare che i giacinti e i tulipani a grandi fiori non hanno paura del gelo: i loro bulbi vanno sradicati e poi rimessi a dimora per l’anno seguente.

Il giusto sradicamento dei bulbi deve avvenire nella maniera corretta, in quanto è bene attendere che le foglie ingialliscano completamente.

Dopo il loro sradicamento, essi vanno posizionati in un luogo secco ed arieggiato, purché sia il più possibile al riparo dal freddo.

Bulbi di tulipano, come e quando piantarli: ecco alcune informazioni

Vediamo adesso le informazioni più precise sui bulbi di tulipano, come e quando piantarli: come abbiamo anticipato, la fioritura prevista per i tulipani è il periodo che va dalla fine della primavera agli inizi della stagione autunnale. Molto, chiaramente, dipende dalla varietà del fiore: vi sono alcune varietà di tulipano che hanno un periodo di fioritura specifico, ed altre che, al contrario, possono fiorire in un altro periodo.

bulbi di tulipanoLa conoscenza specifica delle informazioni su come e quando piantare i bulbi di tulipano è molto importante, perché sostanzialmente serve anche ad avere la massima cura dei fiori ed essere delicati nel trattamento dei bulbi. Maggiori saranno le cure e le attenzioni che verranno dedicate alla pianta, maggiori saranno anche le possibilità che la piantina cresca sana e vigorosa, ricca di fiori belli ed anche profumati.

Il periodo migliore per piantare i bulbi di tulipani, è quello autunnale e, più nello specifico, il periodo che va da ottobre a dicembre ed in ogni caso sempre prima dell’arrivo delle gelate e dei primi freddi. Il miglior terreno possibile per rendere davvero la piantina perfetta dal punto di vista della sua bellezza, del suo essere sana e del suo profumo, è quello sabbioso, ancor meglio se con l’aggiunta di una sostanza organica e drenante.

Se la coltivazione avviene in vaso – per una preferenza sul balcone o sul terrazzo – è bene combinare terra di bosco con sabbia di fiume e torba.

I bulbi di tulipano devono essere piantati ad una distanza di 10 cm gli uni dagli altri, ad una profondità di circa 10-15 cm, con la punta rivolta verso l’alto: ciò permetterà alle piante ed al fiore di svilupparsi nella maniera più completa.

Quanto costano i bulbi di tulipano?

La domanda, chiaramente, è ovvia per molti: quanto costano i bulbi di tulipano? Il costo dei bulbi di tulipano è variabile, e per questo motivo non si può definire né si può fornire una informazione precisa ed accurata, in quanto il prezzo che si andrà a spendere dipende sostanzialmente dalla varietà del fiore.

Per questo motivo, si può in linea di massima chiarire che il costo può essere sostenuto se si preferisce acquistare una varietà particolare di questo fiore, e potrebbe essere meno importante, al contrario, per varietà meno delicata o comunque meno preziosa.

Risparmiare acquistando online: un’idea intelligente

Una scelta intelligente ed anche interessante in questo senso consiste nel risparmiare acquistando online: in questo modo, si ha la possibilità non solo di valutare attentamente le varietà del fiore, comparandone anche le caratteristiche di fioritura, oltre che di bellezza, ma si può anche essere perfettamente consapevoli del risparmio, attraverso la possibilità di acquistare su Internet in un negozio specifico e qualificato come, ad esempio, florablom.

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti