Boiler elettrico: pro e contro

Una guida ai pro e contro di un boiler elettrico. Vantaggi e svantaggi della scelta di questo elettrodomestico.

Tutti i pro e contro di un boiler elettrico.
Boiler elettrico: pro e contro
User Rating: 5 (2 votes)

 

Sino a qualche anno fa tutti gli scaldabagni presenti nelle case degli italiani erano elettrici, ma a causa del consumo di energia esagerato, sono stati sostituiti dagli scaldabagni a gas. Tuttavia oggi c’è ancora chi preferisce la tecnologia vintage, vediamo insieme quali sono i vantaggi e gli svantaggi del boiler elettrico.

 

I vantaggi di un boiler elettrico

Il funzionamento del boiler elettrico è legato alla serpentina presente nel serbatoio, alimentata a corrente, che riscaldandosi mantiene in caldo l’acqua. Il grosso problema di questo scaldabagno è che spegnendo l’interruttore, l’acqua presente all’interno del serbatoio si raffredda velocemente. Per riportare l’acqua a temperatura si deve attendere molto tempo.

Ovviamente oggi in commercio esistono boiler elettrici istantanei che, pur fondando il principio di funzionamento sul surriscaldamento della serpentina presente all’interno del serbatoio, non hanno un boiler con acqua preriscaldata da mantenere a temperatura. Riscaldano l’acqua man mano che scorre dal rubinetto, facendo sì che la temperatura aumenti nel tempo, e staccandosi automaticamente nel momento in cui il rubinetto viene chiuso.

Il boiler elettrico, può vantare alcune condizioni che favoriscono il suo acquisto al posto di una caldaia a gas. Uno dei maggiori punti a favore è quello di non necessitare di manutenzione, inoltre è comodo perchè lo si può installare dove si vuole. Il boiler rende disponibile una certa quantità di acqua calda sanitaria, entro un certo limite di tempo, anche nel caso di un’accidentale sospensione della fornitura elettrica.

L’elettronica di cui è costituito il boiler sta diventando sempre più economica ed efficiente, per questo motivo anche i costi di acquisto di un boiler elettrico di stanno abbassando notevolmente negli ultimi anni. Il flusso dell’acqua calda, inoltre, è più stabile rispetto a quello di una caldaia tradizionale a gas.

Un boiler elettrico dell'Ariston.

 

Gli svantaggi di un boiler elettrico

Nonostante il boiler elettrico sia un’ottima alternativa alla classica caldaia a gas, prima di scegliere tra una soluzione piuttosto che l’altra, è necessario prendere in considerazione anche i suoi svantaggi, sia dal punto di vista dei consumi, sia dal punto di vista della quantità d’acqua prodotta e disponibile.

Riguardo questo, è necessario considerare che il boiler è in grado di scaldare, a seconda dei modelli, 10-30-50 o 80 litri d’acqua in tempi che possono variare da 15 minuti per il modello più piccolo, fino a 3 o 4 ore per quelli più grandi. Una volta consumata l’acqua accumulata all’interno del serbatoio, è necessario attendere di nuovo per poter usufruire dell’acqua calda. Proprio in questo frangente, durante quest’operazione, il consumo elettrico si intensifica notevolmente.

Lo svantaggio più grande è legato quindi ai consumi: il boiler per scaldare l’acqua alla temperatura desiderata, assorbe molta energia, i costi in bolletta possono essere quindi molto elevati. In realtà i consumi, e di conseguenza i costi, dipendono anche dalle fasce orarie in cui si utilizza il boiler elettrico. Si può decidere di temporizzare l’accensione del boiler tramite un timer per produrre acqua calda nelle fasce orarie a maggior risparmio energetico, trovando così il giusto compromesso tra comfort e costi di gestione.

Importante sapere che, una volta acceso, questo tipo di scaldabagno assorbirà gran parte della potenza disponibile in casa, e se nel frattempo è acceso anche un altro elettrodomestico, il contatore inevitabilmente salterà; è bene quindi prestare attenzione, per non trovarsi di fronte a situazioni spiacevoli mentre state facendo una doccia o altro.

 

Quando conviene un boiler elettrico

Se preferisci un boiler elettrico, e non vuoi orientarti verso altri tipi di dispositivi e tecnologie, considera che comunque sarà più dispendioso. I vecchi boiler elettrici richiedevano molto tempo per scaldare l’acqua nel serbatoio e, se si spegneva l’interruttore, invece, alla stessa bastava pochissimo tempo per raffreddarsi.

Oggi esistono scaldabagni elettrici istantanei, che riscaldano l’acqua man mano che scende dal rubinetto. È molto importante anche posizionare lo scaldabagno in modo corretto, non troppo lontano dalla maggior parte degli elettrodomestici e degli impianti che dovrà servire. Visto che l’acqua calda disperde calore durante il passaggio nei tubi, maggiore è la distanza da percorrere e maggiore sarà lo spreco di energia. Se possibile, si può optare per un secondo boiler più piccolo da sistemare in cucina. È bene prestare attenzione anche all’isolamento termico, evitando quindi di installare il boiler accanto a una finestra o su una parete fredda o umida.

È sempre presente il dubbio tra il lasciare il boiler elettrico sempre acceso o solo quando serve. Come in molti casi, la ragione sta nel mezzo e in questa circostanza è bene dire che dipende dall’utilizzatore.

Se l’acqua calda viene usata poco e solo in alcuni momenti della giornata, è bene accenderlo solo quando se ne ha realmente il bisogno. Quindi, in questo caso, si fa riferimento principalmente a chi vive da solo o al massimo in due. Sarebbe bene dotarsi di timer e puntare l’accensione del boiler poche ore prima del rientro a casa. Quando l’utente è una famiglia numerosa potrebbe invece essere utile tenere il boiler elettrico sempre accesso, perché far riscaldare l’acqua più volte al giorno comporta un dispendio per niente conveniente.

È utile prestare attenzione anche alla regolazione del termostato del boiler elettrico, dal quale dipende la temperatura che l’acqua raggiungerà all’interno del dispositivo. La quantità di energia elettrica consumata da un boiler dipende dai consumi idrici della famiglia. Quindi è bene evitare sprechi di acqua calda per risparmiare sulle bollette. Fondamentale è anche tenere sempre in buono stato lo scaldabagno, senza mai trascurare la manutenzione periodica del boiler elettrico.

 

Come risparmiare per installare un boiler elettrico

In commercio esiste una grande varietà di boiler elettrici, per andare incontro alle esigenze e ai bisogni di ogni utente. La scelta migliore si può fare solo dopo aver contattato un esperto del settore, un professionista affidabile per chiedere dei consigli.

Sicuramente è bene farsi fare dei preventivi da più professionisti per poter scegliere il prodotto con il miglior rapporto qualità/prezzo. È importante, nella scelta, anche considerare le dimensioni adeguate alle reali esigenze della famiglia. È utile sapere che una coppia consuma circa 60 litri di acqua al giorno, che possono diventare 180-200 per una famiglia dalle 4 alle 6 persone.

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti