Bagno senza piastrelle: prezzi e consigli

bagno senza piastrelle prezzi e consigli
Bagno senza piastrelle: prezzi e consigli
User Rating: 5 (3 votes)

 

Nel momento in cui si devono prendere delle decisioni per ristrutturare o realizzare ex novo la propria casa, la stanza da bagno è di fondamentale importanza, poiché è un ambiente in cui devono essere utilizzati dei materiali igienici e resistenti nel tempo.

 

Fino a un po’ di tempo fa l’unica soluzione disponibile era rappresentata dalle tradizionali piastrelle, che ora richiedono tempi di posa maggiore e costi superiori rispetto a materiali alternativi che le ditte specializzate stanno sempre più utilizzando nella realizzazione degli ambienti da bagno. Vediamo insieme i rivestimenti più originali e durevoli per il proprio bagno, che vanno oltre alle classiche piastrelle.

 

 

Perchè scegliere un bagno senza piastrelle?

 

Una volta scelta la disposizione di sanitari e dell’arredamento, arriva il momento di selezionare rivestimenti e pavimentazioni per il proprio bagno. Già da diversi anni in edilizia si sta abbandonando l’utilizzo delle tradizionali piastrelle per rivestimenti diversi per pavimenti e pareti dei bagni. Questa scelta può garantire diverse soluzioni per rendere il bagno originale e creativo con materiali alternativi ed ecologici, ma altrettanto funzionali.

In pieno stile contemporaneo, un bagno senza mattonelle, è perfetto per quelle persone che amano la continuità degli spazi senza fughe e interruzioni tipiche dei bagni tradizionali. I materiali alternativi, come resine, smalti o vernici e legno garantiscono una maggiore facilità di pulizia, sono più resistenti ed igienici: si pensi al fatto che tipicamente venivano utilizzati per le industrie e i locali medici.

La manutenzione richiesta per questi materiali è inferiore, anche se è sempre meglio riporre adeguata attenzione alla pulizia e all’areazione degli ambienti per non creare delle condense. Inoltre, se si vuole in seguito rinnovare il proprio bagno, sono facilmente rimovibili rispetto alle piastrelle, che richiedono invece dei lavori di smantellamento molto più lunghi, faticosi e costosi.

bagno senza piastrelle legno e smalto

 

 

Bagno senza piastrelle: le possibili soluzioni e i materiali

 

Alcuni anni fa non erano presenti sul mercato molti materiali innovativi per sostituire le piastrelle, mentre ora è possibile avere delle soluzioni alternative e anche esteticamente deliziose.

Un’opzione molto gettonata è quella di utilizzare la resina per le pareti, abbinandola spesso ad una pavimentazione in parquet per creare un bell’effetto visivo. Il vantaggio di utilizzare una resina consiste nell’avere dei materiali più resistenti all’umidità e più igienici. La resina si adatta in maniera versatile a diversi stili decorativi, dalle combinazioni più classiche a quelle più moderne. Sono infatti disponibili tantissime colorazioni e possibilità di decori che più si adattano alle esigenze e ai gusti personali.bagno senza piastrelle resina

Un rivestimento in resina può essere applicato anche a pavimenti e rivestimenti preesistenti, con la garanzia di una lunga durata nel tempo e forte resistenza all’usura, grazie alla sua impermeabilità. Le resine garantiscono la possibilità di rivestimento anche per il lavabo, il piatto doccia e la vasca e non passano mai di moda. Le piastrelle infatti seguono spesso le mode, mentre le resine, con un gusto per lo stile artigiano, acquisiscono valore e bellezza col passare del tempo. Con la scelta della resina è inoltre possibile spaziare tra una vasta gamma di colorazioni, con la rifinitura delle pareti in tutta la loro altezza e una resa uniforme.

Altra soluzione alternativa alle piastrelle sono i rivestimenti in smalto sintetico o vernici, idrorepellenti e semplici da pulire. La scelta di vernici permette, come nel caso della resina, di avere una vasta scelta di colorazioni ed effetti. Questi smalti rappresentano un’opzione economica, rispetto alle piastrelle, ma devono essere scelti comunque materiali di ottima qualità per una resa perfetta.

Un altro materiale che sempre più viene utilizzato per l’ambiente bagno è il microttoping, una sorta di cemento miscelato con un polimero particolare. Questo materiale rappresenta una scelta ecologica, in quanto meno inquinante rispetto ad altri ed è facile da mettere in posa poiché è costituito da una base acquosa. Il microttoping può essere applicato, come la resina, sopra un rivestimento già esistente riducendo le tempistiche dei lavori e aggiungendo alle pareti uno spessore veramente irrisorio di circa tre millimetri. In questo modo non si avranno problemi legati a muffe e infiltrazioni che si creano a causa dei forti sbalzi termici tipici dei bagni.

Un’altra idea è quella di unire lo stile moderno a quello naturale, utilizzando il legno, sia per i rivestimenti sia per la pavimentazione. Questa potrebbe sembrare una soluzione stravagante, ma in realtà un legno adeguatamente trattato garantisce la stessa impermeabilità degli altri materiali utilizzati. Indubbiamente questo materiale ha bisogno di una manutenzione maggiore rispetto agli altri, ma ha una resa impeccabile con uno stile moderno e caldo.

 

Bagno senza piastrelle: quali sono i prezzi?

 

Come accennato in precedenza, le soluzioni alternative per i rivestimenti del proprio bagno rappresentano una scelta economica rispetto alle classiche piastrelle. I costi dei rivestimenti in resina variano da un minimo di 70,00 € ai 150,00 € al metro quadro, con delle variazioni in base ai materiali utilizzati e alle condizioni preesistenti del locale in cui si deve intervenire. I fattori che determinano il prezzo finale sono infatti legati alla preparazione della base, al tipo di decorazione

Per quanto riguarda le fasce di prezzo della vernice e degli smalti idrorepellenti sono molto economiche e variano dai 3,00 € ai 5,00 € al metro quadro, escludendo le decorazioni in stile libero o gli stencil aggiuntivi, che possono essere fatti una volta che il materiale si è asciugato totalmente. Il prezzo finito con la manodopera è di circa 8,00 € in più al metro quadro. Il microttoping ha invece un prezzo che varia dagli 80,00 € ai 100,00 € come prezzo totale, poiché normalmente i preventivi includono le spese di manodopera.

Il costo dei rivestimenti in legno varia in base al tipo di legname utilizzato e dunque alla sua qualità, e i prezzi vanno generalmente dai 15,00 € ai 30,00 € al mq, escluse le spese della manodopera. In questo caso le spese di manodopera da aggiungere ai rivestimenti in legno variano in base alla zona, ma normalmente si aggirano intorno ai 20,00 € al metro quadrato.

 

 

Bagno senza piastrelle: come poter risparmiare

 

L’opzione di un bagno senza piastrelle è sicuramente un modo per risparmiare, pur non rinunciando alla qualità dei materiali impiegati. Normalmente queste tipologie di rivestimenti sono realizzabili in circa quattro giorni perché occorre che la posa venga fatta in maniera impeccabile, senza alcun difetto, ed è necessario che i materiali si asciughino per realizzare le rifiniture e gli ultimi decori.

Il modo migliore per riuscire a risparmiare in questo tipo di lavori non è selezionare i materiali più economici, ma effettuare una vera e propria ricerca tra le ditte specializzate nel settore. In questo modo si potranno richiedere diversi preventivi da confrontare tra loro, mettendo in relazione il lavoro offerto e anche serietà ed affidabilità della ditta.

Le svariate combinazioni disponibili con queste materiali necessitano di una valutazione professionale, e quindi è sempre meglio affidarsi ad esperti per non incorrere in errori o scelte sbagliate. Le dimensioni e l’altezza dei soffitti sono infatti elementi fondamentali da valutare per la scelta dei materiali e delle colorazioni da utilizzare per il proprio bagno. Questi sono i consigli per poter individuare in maniera efficace la miglior soluzione in termini di rapporto tra qualità prezzo per il proprio bagno.

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti