Bagni piccoli: soluzioni e consigli

Bagni piccoli: soluzioni e consigli su come riuscire ad organizzare bene lo spazio di un ambiente piccolo.

bagni piccoli soluzioni e consigli
Bagni piccoli: soluzioni e consigli
User Rating: 5 (5 votes)

Bagni piccoli: come organizzare bene lo spazio? Un bagno di piccole dimensioni può rappresentare un problema per molti: eppure, con i giusti accorgimenti non solo relativi all’uso dei sanitari ma anche per quel che riguarda la scelta contestuale di stili, colori e luce, si possono trovare delle ottime possibilità per rendere anche un bagno piccolo un ambiente accogliente e funzionale.

 

 

Bagni piccoli: le problematiche

bagno piccolo minimalNon ci vuole molto a capire quale potrebbe essere il problema principale di chi ha un bagno piccolo. Lo spazio è molto in una casa, specialmente per quel che concerne un ambiente così importante dal punto di vista pratico e funzionale come, appunto, il bagno. Elemento utilissimo, ormai, non solo perché esso rappresenta la normale opportunità di espletare i propri bisogni fisiologici ma anche perché il bagno, da diverso tempo, viene sempre più spesso ideato e visto come ambiente accogliente, in cui potersi rilassare dopo una giornata di lavoro, ad esempio.

E se è vero che in un bagno di piccole dimensioni non è certamente possibile implementare una vasca idromassaggio, è anche vero che esistono comunque delle cabine o colonne doccia multifunzionali, che potrebbero ben risolvere il problema dello spazio e della funzionalità.

Ma quali sono le problematiche più comuni di chi ha un bagno piccolo?

Lo spazio, ovviamente, è il primo fondamentale problema. Perché in effetti una casa poco spaziosa richiede una attenzione particolare, in quanto da un lato è bene puntare, come sempre, sulla funzionalità degli elementi di arredo e degli spazi di un ambiente, ma dall’altro lato non si può non menzionare l’aspetto estetico, comunque importantissimo. Pertanto, quando si parla di bagni piccoli, si pensa subito ad ambienti poco funzionali e poco pratici, in cui si possano solo utilizzare i sanitari, e nei quali magari si fa anche una certa fatica a muoversi: con qualche accorgimento, però, sarà invece del tutto possibile rendere anche il bagno più piccolo un ambiente accogliente, luminoso e funzionale.

Manca lo spazio per i mobiletti? Si può optare per soluzioni verticali, che diano la possibilità di ottimizzare lo spazio in questo senso: ovviamente, però, non bisogna esagerare, per non rischiare di appesantire troppo l’ambiente.

In ogni caso, con qualche accorgimento, le problematiche relative ai bagni troppo piccoli possono essere tranquillamente ovviate, e vedremo adesso in che modo.

 

Bagni piccoli: come organizzare lo spazio

La cosa fondamentale, in questo senso, è sicuramente l’ottimizzazione: è una sorta di parola d’ordine, una parola chiave che riguarda la capacità di utilizzare in maniera il più possibile furba e oculata lo spazio disponibile. Questa è tuttavia una capacità non solo innata, ma anche che richiede un certo studio dell’ambiente. Prima di optare per l’organizzazione dello spazio, è bene quindi disegnare su pianta il bagno e cercare di utilizzare mobili ed elementi di arredo, sanitari e decorazioni, adatte a questa necessità.

Se lo spazio a disposizione non è molto, ad esempio, non è bene riempire un bagno con una enorme vasca idromassaggio che schiaccerebbe tutti gli altri elementi: è importante, invece, optare per un scelta diversa, che magari può comunque contenere un elemento atto al relax, ma più piccolo e più funzionale, come ad esempio una colonna doccia idromassaggio.

Un’altra opzione interessante è quella che permette di utilizzare lo spazio angolare, spesso uno spazio morto: in questo caso, se si ha abbastanza gioco a disposizione, si potrebbe optare per la scelta di un box doccia ad angolo, in maniera da ottimizzare il più possibile quello spazio.

Un’idea utile che riguarda i sanitari potrebbe essere quella di optare per i sanitari sospesi: lavabo, bidet ed anche il gabinetto possono essere sospesi da terra, dando così un po’ di spazio in più o quanto meno una sorta di illusione ottica che permetta, appunto, di avere “spazio in più” per muoversi.

I mobiletti sottili – ovvero non molto profondi – e verticali possono essere una intelligente soluzione salva spazio per inserire detersivi, detergenti, e tutto ciò che serve all’igiene del bagno ed alla detersione quotidiana. Utile è in questo senso il classico mobiletto salvaspazio che si applica, in verticale, sulla lavatrice e che permette di ottimizzare e di utilizzare uno spazio che altrimenti andrebbe perduto.

Ma non solo: l’ottimizzazione degli spazi non passa solo attraverso la scelta di prodotti e sanitari adeguati, ma anche attraverso l’uso giusto e furbo della luce e delle decorazioni, degli stili e dei materiali utilizzati. Va da sé che un bagno troppo “pesante” – con pareti scure – potrebbe creare un’illusione ottica di poco gusto e non garantire così in alcun modo la giusta scelta dell’uso degli spazi.

 

Bagni piccoli: stili e materiali

bagno piccolo provenzaleI bagni piccoli richiedono un uso corretto, come abbiamo avuto modo di vedere, non solo degli elementi stessi del bagno – come appunto i sanitari, che per una questione “ottica” si consiglia di utilizzare di colore bianco – ma anche delle tonalità e delle decorazioni utilizzate. Piante, luce naturale, colori tenui, possono essere le scelte giuste per rendere più spazioso, almeno a livello ottico e visivo, un bagno che non brilla proprio per grandi dimensioni.

Ma quali potrebbero essere gli stili ed i materiali eventualmente consigliati?

Uno stile non adatto potrebbe essere uno stile troppo classico, imperiale o barocco: la parola d’ordine, in un bagno di piccole dimensioni, è minimalismo. E pertanto ci sentiamo di consigliare uno stile moderno, minimalista, essenziale, ma anche furbo e rigorosamente di tonalità tenui: una idea interessante è quella di utilizzare colori tenui e delicati, che diano una sorta di “luce” e che quindi conferiscano anche l’illusione di avere più spazio a propria disposizione. No a colori forti come il rosso, il grigio scuro o il nero, sì a colori pastello ma comunque sempre chiari: benissimo il bianco, l’avorio, il panna ed il grigio chiaro, così come l’azzurrino ed il verde acqua.

Uno stile invece interessante potrebbe essere lo stile giapponese: semplice, essenziale, esso dona un aspetto esotico ma anche molto soft e rilassante all’ambiente, ed è basato, appunto, su elementi essenziali e minimalisti. Anche un bagno moderno, con elementi in ceramica sospesi, o addirittura in vetro, possono rappresenta una idea interessante e molto utile in questo senso.

Tra i materiali da prendere in considerazione, si consigliano il gres porcellanato oppure il cemento lucidato a cera.

 

Bagni piccoli: idee e suggerimenti

Come abbiamo anticipato, un bagno piccolo può essere realizzato o anche ristrutturato con l’uso di elementi semplici e di facile reperibilità ma anche di facile uso e consumo. Elementi sospesi, in ceramica o vetro, l’uso di pochi mobili o comunque di elementi solo verticali, la sapiente e intelligente scelta dei colori e delle tonalità possono essere un utile consiglio.

Con pochi elementi, ma anche con pochi soldi, è possibile, con un po’ di furbizia, realizzare bagni piccoli di una certa rilevanza anche dal punto di vista degli stili. Un’idea? Il piatto doccia filo pavimento: utile ma anche poco visibile, può rappresentare un metodo ottimale per l’uso degli spazi di piccole dimensioni.

Un suggerimento importante che ci sentiamo di ripetere consiste nell’evitare di utilizzare tonalità tropo scure, che andrebbero a spegnere il già piccolo ambiente, senza conferire luce o dimensionalità. Bene, invece, le geometrie: possono essere una illusione ottica molto intelligente e valida.

 

Bagni piccoli: quali i prezzi

I prezzi per il rifacimento di un bagno piccolo non sono certamente così imponenti come quelli che riguardano la ristrutturazione di un bagno di grandi dimensioni.

Indicativamente, molto dipende dal tipo di intervento che si va a fare e dalla superficie, il costo potrebbe aggirarsi tra i 750,00 € e i 1.000,00 €, a cui aggiungere quello relativo ai materiali.

Tra gli altri costi ricordiamo, ad esempio:

  • Installazione sanitari (a elemento): circa 50,00 €
  • Installazione arredi bagni: circa 80,00 €

 

Bagni piccoli: come poter risparmiare?

Risparmiare, tuttavia, è d’obbligo, specialmente in tempi di crisi. Ed allora può essere molto utile richiedere più preventivi, ai quali fare riferimento per una decisione ed una valutazione davvero oculata: soffermarsi su una sola azienda, infatti, potrebbe non essere la scelta giusta e potrebbe invece comportare un eccessivo dispendio economico.

 

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti