Bagni di lusso: idee e consigli

Bagni di lusso: consigli, materiali, prezzi e idee utili. Tanti sono gli stili da cui prendere ispirazione prima di iniziare i lavori di ristrutturazione.

bagni di lusso idee e consigli
Bagni di lusso: idee e consigli
User Rating: 5 (3 votes)

Relax e benessere garantiti da soluzioni d’arredo moderne ed eleganti, questo sono i bagni di lusso. Uno spazio personale dove rifugiarsi tutte le volte che si vuole dedicare un po’ di tempo a se stessi. Igiene personale ma anche cura del corpo e della persona. Piccoli privilegi che possiamo concederci quotidianamente a casa nostra, basta solo saper scegliere.

 

 

Bagni di lusso: stili e tipologie

 

Tanti sono gli stili e le tipologie di bagni di lusso da cui prendere ispirazione prima di iniziare i lavori di ristrutturazione. Moderno, contemporaneo, minimal o in stile barocco, c’è l’imbarazzo della scelta. Quello che solitamente rende un bagno più particolare degli altri però, ad onor del vero, è la cura dei dettagli e il design raffinato. Dalla pavimentazione ai sanitari, niente deve essere trascurato.

Le soluzioni proposte in questi  casi sono veramente tantissime anche se, soprattutto per quanto riguarda i complementi d’arredo, a volte basta davvero poco per dare quel tocco di preziosità in più all’ambiente. Prima di scegliere, però, quello che bisogna fare è capire bene a quale stile ispirarsi per la progettazione del nostro bagno di lusso. Inutile dire che, come per tutte le altre stanze dell’appartamento, è consigliabile optare per uno stile che sia continuativo rispetto al resto della casa.

Un bagno di lusso moderno, per esempio, può essere minimal oppure puntare tutto su pezzi di design astratti e un po’ più particolari. Altrettanto diverse sono le soluzioni proposte a chi predilige uno stile contemporaneo o classico, dove spesso uno o più materiali si alternano all’arredamento predominante, generando movimento grazie al contrasto. Ampia anche la gamma di proposte presenti in commercio anche per quanto riguarda lo stile antico, dove mobili signorili ed eleganti vengono abbinati a complementi d’arredo ricchi e sfarzosi. Come potete vedere, uno solo lo stile che sceglierete ma tanti e diversi gli abbinamenti possibili a cui rifarvi.

 

bagno di lusso bianco

 

 

Bagni di lusso: i materiali

 

Le linee guida esposte sopra per quanto riguarda lo stile predominante di un bagno di lusso non valgono però, in linea di massima, per i materiali usati per la sua realizzazione. Scelto il materiale che ci piace, infatti, è possibile adattare lo stesso alle nostre esigenze e ai nostri gusti personali come meglio crediamo.

Pensate al marmo per esempio, è uno dei materiali più usati nei bagni di lusso, probabilmente proprio perché riesce a sposarsi bene con qualsiasi stile o tipo di arredamento. La scelta dei materiali però, anche se libera, non può essere lasciata al caso. Sono i materiali pregiati, infatti, che distinguono un bagno di lusso da un qualsiasi altro bagno. 

Un accostamento molto apprezzato, tra i tanti, è per esempio quello che abbina porcellane ed elementi marmorei all’oro e a mobili e/o accessori  antichi. Se invece i vostri gusti sono più tendenti al moderno, allora potete sempre optare per un contrasto diverso. Vetro e legno, porcellana e acciaio, vetro e acciaio, marmo e acciaio e così via, fino a trovare l’accostamento che più soddisfa i vostri gusti. Abbinamenti come questi arricchiscono lo stile essenziale e minimal, dando quella personalità in più al vostro bagno che, grazie a questi piccoli accorgimenti, si trasformerà in un vero e proprio bagno di lusso.

 

 

Bagni di lusso: quali accessori

 

Un lampadario particolare, uno specchio maestoso, un mobiluccio prestigioso o magari un pezzo d’arredo da collezione, sono gli accessori che fanno la differenza in un bagno di lusso. Si tratta di scegliere oggetti o elementi particolari che non si troverebbero in un qualsiasi altro bagno basic.

A volte basta veramente poco per fare la differenza. Dei porta saponi impreziositi, per esempio, oppure dei pomelli  pregiati al posto delle classiche manopole da mobiluccio. Non trascurate i dettagli e curate bene ogni angolo del vostro bagno, solo così renderete l’ambiente unico. Luci, finestre e gioco di colori poi completeranno il tutto, rendendo l’atmosfera elegante e raffinata.

Cercate di farvi un’idea preventivamente, fate le vostre ricerche e appuntatevi tutto. Prima di acquistare, però, fatevi consigliare dagli esperti del settore. Molti i negozi che si avvalgono dell’assistenza di professionisti qualificati all’interno del proprio customer service. Non affidatevi a chi, al contrario, in quanto a qualità e assistenza non può assicurarvi le giuste garanzie. Anni di esperienza e lavori ben eseguiti sono il primo biglietto da visita di un professionista serio e affidabile, tenetelo sempre ben a mente.

 

 

Bagni di lusso: quali prezzi?

 

Il costo di un bagno di lusso varia (in aumento o in diminuzione) a seconda delle scelte e delle decisioni prese di volta in volta. In linea generale, tuttavia, si può dire che, per la progettazione di un bagno completo, il prezzo base di partenza si aggira intorno ai 2.500,00 €. È importante, tuttavia, tenere conto anche di altre varianti in questa prima fase di valutazione, come i costi di manodopera e i tempi di realizzazione.

Il lavoro manuale e il tempo impiegato per la realizzazione di un bagno di lusso possono essere molto diversi rispetto a quelli richiesti per la ristrutturazione di un bagno qualunque. La qualità e il prestigio dei materiali richiedono attenzioni e lavorazioni particolari. Questo comporta uno spreco maggiore di energie e di tempo che, di conseguenza, vanno a gravare sul prezzo finale chiesto dall’impresa che eseguirà i lavori. La spesa finale, infatti, sarà composta dall’insieme di tutte queste voci.  Cercate perciò di mettere in preventivo anche questo, tirando un po’ le somme generali e analizzando la varie uscite.

 

piccolo bagno di lusso

 

 

Bagni di lusso: come poter risparmiare?

 

È vero, pretendere un bagno di lusso cercando di risparmiare il più possibile nella spesa finale può sembrare un paradosso, tuttavia, non è così. È possibile allora risparmiare in casi come questi? La risposta è sì, è possibile. Ci si può concedere infatti dei piccoli sfizi e piaceri senza per questo motivo dover strafare. Come? Basta fissare preventivamente dei paletti, capire quello che si vuole e provare ad aspettare il giusto tempo prima di procedere all’acquisto.

Cercate di acquisire prima tutte le informazioni possibili, mettete a confronto i vari preventivi e, se necessario, contattate più imprese fino a quando non potrete dirvi totalmente soddisfatti della vostra scelta.

Non sottovalutate inoltre gli sgravi e gli incentivi che la Legge di Stabilità ha riconfermato nel nuovo anno. Si tratta di agevolazioni fiscali che posso far risparmiare una buona fetta di spesa attraverso specifiche detrazioni sull’imposta che colpisce le persone fisiche. Cosa vuole dire? Semplice, la legge riconosce all’acquirente la possibilità di recuperare parte dei soldi spesi attraverso riduzioni e sconti sul totale Irpef che dovrà versate a fine anno allo Stato.

Questi passaggi possono rivelarsi fondamentali anche per quelli che non hanno bisogno di badare a spese. È una mossa intelligente che, oltre a garantirvi il meglio, vi consentirà di mettere a confronto quello che la concorrenza offre. È  inutile spendere dei soldi che, al contrario, avreste potuto risparmiare. Se per voi “lusso” vuol dire anche non farsi mancare niente, allora mettere a confronto i preventivi è il primo passo verso la completa soddisfazione. In questi casi, infatti, l’impresa appaltatrice non vi fornirà un elenco con solo le voci di spesa ma, al contrario, in esso saranno presenti anche i servizi e l’assistenza che quest’ultima si impegna a garantire al cliente. Si tratta dunque di scegliere, a parità di prezzo, il meglio, avendo fin da subito ben chiaro il risultato finale.

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti